Signatech Alpine Matmut

Il team Signatech Alpine Matmut ha preso parte al Prologo WEC della FIA negli ultimi due giorni, svoltosi sul circuito Paul Ricard

 Signatech Alpine MatmutPoiché l’affidabilità non è più un problema per l’Alpine A470, Signatech Alpine Matmut ha deciso di non effettuare un’ulteriore simulazione di gara di 24 ore. Il programma tecnico consisteva in primo luogo nel cercare prestazioni pure. A tal fine, ogni pilota aveva una serie di pneumatici nuovi da utilizzare per una serie di giri. Così come Nicolas Lapierre, anche André Negrão e Pierre Thiriet erano soddisfatti del bilanciamento della vettura. Il venerdì pomeriggio, invece, è stato dedicato a lavorare sul set-up in condizioni di gara. Alla fine di un doppio turno da parte di Negrão, il team ha spuntato una nuova casella nella loro lista di controllo. Mentre una parte dei concorrenti ha continuato a completare i giri per tutta la notte, l’Alpine A470 ha aspettato pazientemente nel suo garage la mattina seguente. Il secondo giorno, il maestrale, la squadra francese ha lavorato su una diversa configurazione aerodinamica. Non sorprende che il nuovo arrivato dell’equipaggio n°36 Pierre Thiriet abbia trascorso il maggior tempo al volante. Alla fine della sessione di trenta ore, il n°36 Alpine A470 aveva completato 148 giri – cioè 857 chilometri – con il suo miglior tempo effettuato da Nicolas Lapierre in 1:41.088. Questo è stato il secondo miglior tempo nella categoria LMP2. L’Alpine A470 tornerà sul circuito Paul Ricard il 13-15 aprile: André Negrão e Pierre Thiriet si esibiranno una sola volta alla 4 Ore di Le Castellet, il round di apertura della European Le Mans Series. Philippe Sinault, Capo Team Signatech Alpine Matmut ha puntualizzato:

“questa è stata la nostra prima volta sul circuito Paul Ricard dopo lungo tempo, e abbiamo scoperto che la nuova superficie è un po’ più dura per le gomme. Durante la prima parte del nostro programma, abbiamo rapidamente trovato il livello di prestazioni che stavamo cercando e siamo stati quindi in grado di passare a una modalità di resistenza, con l’obiettivo di utilizzare le nuove Dunlop per periodi più lunghi. Direi che siamo riusciti a risolvere il problema “gomme” in maniera più veloce rispetto all’anno scorso. I tre piloti hanno lavorato molto bene: venerdì pomeriggio André ha completato un doppio stint molto buono, Pierre si è inserito bene nella squadra con tempi vicini a quelli dei suoi compagni di squadra e Nico ha soddisfatto il suo ruolo di leader, trascorrendo molto tempo con gli ingegneri per analizzare i dati. Siamo in buona forma prima dell’inizio della stagione.”

 Nicolas Lapierre ha dichiarato:

“avevamo un programma abbastanza impegnativo, lavorando su due aree principali: la valutazione delle gomme 2018 e l’integrazione di Pierre nel nostro equipaggio. Anche se questa pista è molto specifica, abbiamo provato un bel po’ di cose, completato le prove di doppio stint e iniziato a definire la configurazione aerodinamica per Spa. I nuovi pneumatici Dunlop sono più veloci, ma anche più fragili; di conseguenza abbiamo lavorato per adattare il nostro assetto. La stagione sta per iniziare con la 24 Ore di Le Mans appena dopo SPA.”

André Negrão ha spiegato :

“prima di tutto, direi che siamo tutti contenti di essere di nuovo in pista e di preparare insieme la nuova stagione: in questi due giorni di test, abbiamo imparato molto sull’auto nella sua configurazione del 2018, in gran parte dettata dalla introduzione delle nuove gomme: siamo passati rapidamente a lavorare sulla resistenza, mettendo insieme una serie di long run: la sensazione è stata buona in macchina in termini di preparazione per la 4 ore di Le Castellet, una gara che non vediamo l’ora di correre. Siamo tutti più forti – l’auto, i piloti e il team tecnico – rispetto all’anno scorso.”

Pierre Thiriet ha analizzato:

“sono molto contento di far parte di questo team, lavorare e parlare con persone appassionate del motorsport è davvero piacevole. Sono ugualmente soddisfatto del lavoro svolto questo fine settimana, con una lunga serie di giri che hanno contribuito ad accrescere la mia fiducia. Questo bagaglio sarà importante la prossima settimana, quando parteciperemo alla gara ELMS con André, ed è anche un’ottima occasione per avere un po ‘più di esperienza e qualche chilometro in più in condizioni di gara. Mi sento molto bene in questo inizio di stagione.”

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE