Matteo Grattarola, Lorenzo Gandola, Andrea Gabutti e Alex Brancati del Talenti Azzurri FMI in trionfo nel secondo appuntamento del Campionato Italiano Trial Outdoor

Il fine settimana del 21-22 aprile ha visto il ritorno in azione dei Talenti Azzurri FMI impegnati nel Campionato Italiano Trial Outdoor. A Lazzate, tra le “capitali” della specialità nel nostro Paese, i piloti coinvolti nel progetto della Federazione Motociclistica Italiana non hanno tradito le attese conquistando quattro vittorie nelle quattro rispettive classi di appartenenza. Presentatosi a Lazzate da capo-classifica di campionato e reduce dalla vittoria nella tappa dell’Europeo al Parcmotor Castellolí, Matteo Grattarola ha rispettato appieno il pronostico della vigilia dominando la scena nella top-class TR1-Internazionale. L’otto volte Campione Italiano Trial Outdoor si è assicurato la seconda vittoria di fila dopo Gubbio, ma soprattutto la trentesima consecutiva nella serie, proseguendo una striscia di successi consecutivi che perdura ormai da quattro anni a questa parte. Soddisfazioni anche nella classe TR2 con Lorenzo Gandola vincitore, rendendosi protagonista di un brillante secondo giro di gara. Alla prima vittoria stagionale, Gandola ha festeggiato con margine questa perentoria affermazione in una graduatoria dove Carlo Alberto Rabino ha concluso al settimo posto.

Conferme importanti nella TR3 125 con i tre Talenti Azzurri FMI, così come a Gubbio, classificatisi ai primi tre posti. Nella classe riservata ai giovani da 14 a 21 anni di età Andrea GabuttiAlex Curti e Valentino Feltrin, con quest’ordine, hanno monopolizzato il podio, replicando il “tris” conseguito nel primo round. Ultima, ma non ultima, la graduatoria Femminile ha prodotto la splendida affermazione della non ancora diciassettenne Alex Brancati. Una vittoria prestigiosa che attesta il suo valore, di buon auspicio per ulteriori conferme nel prossimo round del CITO in programma a Santa Fiora nel fine settimana del 9-10 giugno. Fabio Lenzi, Direttore Tecnico Trial FMI:

“un secondo round di grandi soddisfazioni per i Talenti Azzurri FMI. Nella TR1 prevedibilmente Grattarola ha dominato, ribadendo ancora una volta la sua forza. Passando alla TR2, Gandola ha faticato al primo giro con un 5 inaspettato, ma da quel momento in avanti si è reso protagonista di una brillante prestazione in una classe dove Rabino ha concluso settimo. Conferme nella TR3 125 dove si è registrato un avvincente confronto, soprattutto al primo giro, tra Gabutti, Curti e Feltrin. Andrea è riuscito a fare la differenza nel finale, aggiudicandosi la seconda vittoria di fila. Nella Femminile Alex Brancati ha ampiamente riscattato la delusione vissuta a Gubbio con il successo sfumato proprio all’ultima zona: qui a Lazzate si è rifatta con gli interessi e ha reagito proprio come ci aspettavamo. In conclusione siamo molto soddisfatti, sono risultati importanti ottenuti in una tappa dell’Italiano Outdoor disputatasi con un particolare format di gara: una corsa fluida e breve, caratterizzata da temperature tipicamente estive vicine ai 30°”.

Prossimo appuntamento del Campionato Italiano Trial Outdoor a Santa Fiora (GR) nel fine settimana del 9-10 giugno.