Pallavolo-Campionato Europeo Under 17: giorno di riposo per l’Italia, le azzurre domani in campo contro l’Ucraina

FILIPPO RUBIN

L’Italia affronterà domani l’Ucraina nel quarto turno del Campionato Europeo Under 17 femminile, in caso di vittoria le azzurre staccheranno il pass per la semifinale

Giornata di riposo nel Campionato Europeo Under 17 femminile in corso a Sofia fino al 21 aprile: l’Italia arriva alla pausa a punteggio pieno, dopo le tre convincenti vittorie ottenute contro Romania, Olanda e Turchia. Le azzurre condividono il primo posto nella Pool II con la Germania, a sua volta protagonista di tre successi. La Nazionale di Marco Mencarelli tornerà in campo martedì 17 aprile alle 15 (ora italiana) contro l’Ucraina, e in caso di vittoria potrebbe centrare con una giornata d’anticipo l’accesso alle semifinali, che si disputeranno venerdì 20 sempre a Sofia. A seguire si giocherà Germania-Turchia, altra sfida probabilmente decisiva per la qualificazione. Molto più equilibrata la Pool I, in cui 5 squadre su 6 sono ancora in corsa per il passaggio del turno: alla ripresa si giocheranno Slovenia-Russia e Bulgaria-Bielorussia, due incontri che potranno dare risposte determinanti per l’esito del girone. Durante la sosta le azzurrine, che ieri sono state raggiunte a Sofia anche dal Consigliere federale Gianfranco Salmaso, hanno sostenuto un allenamento con la palla al mattino e una seduta di pesi nel pomeriggio. A fare il punto su questo primo scorcio di torneo è il tecnico Marco Mencarelli:

“Il bilancio è decisamente positivo, al di là dei risultati, che in queste manifestazioni sono sempre una conseguenza della qualità del lavoro che si svolge in allenamento e soprattutto in campo. Di fatto fino ad oggi siamo stati assolutamente in evoluzione, sia nel movimento e nel controllo della palla a livello individuale, sia come acquisizione dei meccanismi di squadra. Il processo di crescita in tornei per queste fasce di età è sempre molto rilevante. Credo che l’aspetto che ci lascia più margini sia la capacità di acquisire sicurezza in quello che si fa, e prendere coscienza dei propri punti di forza per poi saperli utilizzare quando le cose vanno bene”.

Soddisfazione anche per la centrale Linda Nwakalor:

“Sono molto contenta perché riusciamo a lavorare davvero bene insieme, siamo un bellissimo gruppo e siamo molto unite. Il fatto di essere tra le favorite non ci pesa, anzi è un privilegio: lo apprezziamo tutte e cerchiamo di onorare al meglio la maglia che indossiamo. Dalle prossime partite mi aspetto tante belle cose, perché come ho detto siamo una grande squadra, insieme possiamo fare tanto e sono sicura che ci riusciremo”.

Risultati
1° giornata
Pool I: 
Bielorussia-Serbia 3-1 (25-21, 25-21, 21-25, 25-17); Bulgaria-Russia 3-2 (25-18, 23-25, 25-17, 19-25, 15-12); Ungheria-Slovenia 1-3 (18-25, 20-25, 25-22, 14-25).
Pool II: Germania-Olanda 3-1 (21-25, 25-18, 25-16, 25-17); Turchia-Ucraina 3-1 (25-23, 26-24, 16-25, 27-25); Romania-Italia 1-3 (14-25, 25-22, 11-25, 19-25).

2° giornata
Pool I: 
Russia-Bielorussia 3-1 (21-25, 25-16, 25-17, 25-13); Slovenia-Serbia 1-3 (28-26, 22-25, 20-25, 20-25); Ungheria-Bulgaria 2-3 (25-18, 20-25, 31-29, 23-25, 7-15).
Pool II: Ucraina-Germania 1-3 (19-25, 19-25, 25-18, 23-25); Italia-Olanda 3-0 (25-14, 25-12, 25-12); Romania-Turchia 2-3 (23-25, 24-26, 28-26, 25-17, 9-15).

3° giornata
Pool I: 
Serbia-Russia 1-3 (18-25, 25-22, 21-25, 21-25); Bulgaria-Slovenia 1-3 (18-25, 25-19, 17-25, 18-25); Bielorussia-Ungheria 3-0 (25-20, 25-18, 25-21).
Pool II: Olanda-Ucraina 3-1 (18-25, 25-19, 25-16, 25-18); Turchia-Italia 1-3 (15-25, 16-25, 25-14, 18-25); Germania-Romania 3-0 (27-25, 26-24, 25-16).

Classifiche
Pool I: 
Russia 2 vittorie (7 punti); Bielorussia, Slovenia 2 v (6); Bulgaria 2 v (4); Serbia 1 v (3); Ungheria 0 v (1).
Pool II: Italia, Germania 3 vittorie (9 punti); Turchia 2 v (5); Olanda 1 v (3); Romania 0 v (1); Ucraina 0 v (0).

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30902 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery