(AdnKronos) – “Il decreto di proroga – ha detto Calenda – è la conseguenza della fase politica. Sono arrivate tre offerte. E’ chiaro che adesso bisogna entrare in una fase di negoziazione più stretta. Questo presuppone il fatto che ci sia un governo che ha la possibilità di esprimere in maniera legittima il proprio orientamento. Aggiungo che questa non è solo una decisione del Governo ma il riflesso di quello che gli investitori richiedono perché dal momento della vendita al trasferimento dell’asset ci vorrebbero sei mesi”
Parlando della situazione di Alitalia, “i commissari hanno operato bene. Il prestito ponte è sostanzialmente intatto”, ha sottolineato Calenda ricordando anche che 100 dei 900 milioni di prestito sono di garanzia alla Iata. “La situazione di Alitalia – ha aggiunto – è comunque fragile nel lungo periodo, per ridurre le perdite occorre acquistare nuovi aerei e serve poi l’accordo con i sindacati nella fase di trasferimento”.