Roma, 24 apr. (AdnKronos) – Con le previsioni di bel tempo, un italiano su tre (33%) ha deciso di mettersi in viaggio nel lungo ponte della Festa della Liberazione per andare in vacanza, raggiungere parenti e amici, partecipare a concerti, manifestazioni o semplicemente per fare una gita fuori porta in giornata. E’ quanto emerge dall’analisi Coldiretti/Ixe’ divulgata in occasione del 25 aprile che evidenzia, dopo un lungo periodo di incertezza climatica, la voglia di evasione degli italiani.
Tra gli italiani in viaggio ben sette milioni, precisa la Coldiretti, hanno colto l’opportunità di fare una, seppur breve, vera vacanza, dormendo almeno una notte fuori casa, spinti da sole e caldo sopra la media, dopo un inizio primavera più freddo e molto piovoso con la caduta a marzo del 74% di pioggia in più.
Le mete preferite sono nell’ordine il mare scelto dal 33% ma anche il turismo verde, tra campagne, parchi e oasi naturali (32%), che batte le città d’arte (20%), la montagna e i laghi. Gli italiani, spiega la Coldiretti, si dividono dunque tra quanti scelgono la spiaggia dove affrontare la prima prova costume della stagione con la riapertura degli stabilimenti balneari e il relax nel verde dove con l’arrivo del caldo è possibile assistere al risveglio della natura.