Tirreno-Adriatico, tutta la gioia di Marcel Kittel: “ho atteso veramente tanto questa vittoria”

Marcel Kittel riesce finalmente a vincere una tappa alla Tirreno-Adriatico. Il ciclista tedesco della Katusha Alpecin racconta tutte le sue emozioni

Tirreno-Adriatico seconda tappa
Fabio Ferrari/LaPresse

Marcel Kittel della Katusha Alpecin ha vinto la seconda tappa della Tirreno-Adriatico, da Camaiore a Follonica 172 chilometri. Il tedesco è riuscito a vincere la frazione con grande autorità e forza battendo in volata Peter Sagan della Bora Hansgrohe. Per il tedesco è la prima vittoria in carriera alla Tirreno-Adriatico. Male Fernando Gaviria (il grande favorito) che ha chiuso la tappa solo in settima posizione. Marcel Kittel poco dopo l’arrivo ha raccontato la sua felicità per la vittoria:

“ho atteso veramente tanto questa vittoria! Abbiamo lavorato molto dall’inizio della stagione e finalmente oggi abbiamo l’abbiamo centrata. Voglio ringraziare tutto il team per l’ottimo lavoro svolto, è un successo che ci da tanta fiducia per il futuro. Sono anche molto contento di aver centrato la mia prima vittoria in Italia. Avevo vinto al Giro, ma eravamo all’estero.”

Patrick Bevin
Fabio Ferrari/LaPresse

Patrick Bevin della BMC è la nuova maglia azzurra. Il neozelandese ha scavalcato il compagno di squadra Caruso grazie ai piazzamenti fin qui realizzati. Il ciclista della squadra americana ha spiegato le sue sensazioni:

“non era previsto che prendessi la maglia da Damiano Caruso. È una sensazione strana, ma il mio compagno era felice di passarla a me. Sono rimasto davanti quando il gruppo si è allungato. In passato ero un velocista discreto ma poi sono diventato un apripista. Oggi ho avuto per la prima volta la possibilità di giocarmi le mie carte in un sprint, è strano, ma anche molto bello essere il leader di questa corsa.”.