serah small
Facebook Serah Small

Serah Small diventa simbolo materno allattando sua figlia di due mesi nell’intervallo della partita di hockey che stava disputando

Serah Small diventa sportiva simbolo del mondo dell’hockey sul ghiaccio. Questa volta non c’entrano le prestazioni sportive, ma il suo modo di essere madre. L’hockeysta nell’intervallo della partita che stava disputando ha allattato la sua piccola di soli due mesi e si è fatta fotografare. Serah Small ne ha parlato con un consulente per l’allattamento prima di decidere di postare la foto sui social, dove è diventata virale. Dopo la gravidanza e dopo aver dato alla luce la piccola Ellie, la sportiva è tornata sul ghiaccio questo weekend ed ha confessato su Facebook di sentirsi diversa e orgogliosa di quello che è diventata con la nascita della figlioletta. Ecco le parole della Small su Facebook:

ho avuto tanta paura di postare questa foto che adoro. Perché? Perché LA SOCIETÀ associa il seno al sesso. Dopo aver parlato della foto con un consulente per l’allattamento, che ha aiutato me ed Ellie, ho capito che non è qualcosa di cui vergognarsi ma di cui andare fiera. Ho davvero difficoltà a dare da mangiare a Ellie e ho scelto di non coprirmi. Anche se a volte mi sento giudicata, mi sento più forte di qualsiasi altra cosa (…). Ho davvero faticato ad accettare il mio nuovo corpo, ho sempre avuto una corporatura atletica. Ho giocato a hockey tutta la vita e quando ho scoperto di essere incinta mi sono iscritta per giocare in due tornei a marzo confidando che il mio corpo sarebbe semplicemente “rimbalzato”. Beh! Questo weekend ho giocato 4 partite e ho davvero imparato quanto sia diverso il mio corpo. Mi sono sentito più lenta e persa all’inizio sul ghiaccio. Il mio corpo non stava facendo le cose che il mio cervello pensava. Ma non sono mai stata più orgogliosa di me e del mio corpo. (…) Essere una mamma è assolutamente incredibile e sono così felice di dover fare qualcosa che amo assolutamente mentre posso vedere i miei bambini. I nostri corpi sono fantastici e questo weekend è stata la prima volta che ho apprezzato davvero il mio. Sentitevi liberi di condividere, l’unico modo per normalizzare l’allattamento è dimostrare che può essere fatto ovunque, in qualsiasi momento!

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE