Cos’è il Partito del Piccione? Tra ironia e trash, Il Pancio ed Enzuccio insieme per ‘cambiare il mondo’

SportFair

Il Partito del Piccione spopola sui social: ma di cosa stiamo parlando? Ecco com’è nata l’idea strana e provocatoria di Enzuccio e de Il Pancio

Sembra essere iniziato tutto con una canzone pubblicata su YouTube da Enzuccio, da cui poi è nata l’idea ‘malsana’ di fondare un partito ironico e provocatorio dal nome ‘Il Partito del Piccione’. Lo youtuber, ideatore di tutto ciò, ha semplicemente pubblicato un rifacimento del famoso brano dei TheGionalisti ‘Riccione‘ trasformando titolo e testo. ‘Piccione‘, questo il titolo della simpatica parodia, ha spopolato sul suo canale social, anche per il suo ‘arguto’ testo con chiare allusioni alle belle donne. Il successo del brano è stato sfruttato da Enzuccio e dall’influencer calabrese ‘Il Pancio‘, per dare vita ad un’idea provocatoria ed ironica di cui fanno parte tanti personaggi seguitissimi sui social. Dal duo de ‘Le Donatella’ a Valentina Vignali, da Ludovica Pagani a Irene Saccani: tutti aderiscono alla folle ideologia del partito. L’idea inizialmente categorizzabile come inverosimile, ha riscosso così tanto successo da far raccogliere alla petizione online (che vuole rendere ufficiale il Partito del Piccione) ben 22.000 mila firme (vedi qui). Il Piccione, simpatico animale ‘totem’ del partito, prima di realizzare tutto questo, era approdato anche a Sanremo. Grazie alla ‘spinta’ di Enzuccio e de Il Pancio l’imitazione dello sbattere delle ali del volatile era stata infatti sia sui campi di calcio, con l’esultanza di Fabio Quagliarella, sia sul palco dell’Ariston. Stash dei The Kolors, ma anche altri artisti, si erano cimentati nella simpatica quanto breve coreografia. Il ‘Partito del Piccione‘, visto il successo riscosso, è passato alla nomina di un Governo con i suoi ministri. Ludovica Pagani è stata eletta Ministro di Grazia e Giustizia, la sottosegretaria è invece Irene Saccani, mentre la Presidenza del Consiglio del Coni è stata assegnata a Gli Autogol. Tra follia, realtà e pagine Instagram bloccate, procede il ‘sogno’ di Enzuccio e de Il Pancio di cambiare il mondo. L’idea è simile a quella di Cetto La Qualunque, personaggio di Antonio Albanese e protagonista del film ‘Qualunquemente‘ il cui motto era ‘Cchiù pilu pe’ tutti‘: vi sembra ancora così inverosimile?