SAVINO DEL BENE SCANDICCI - IL BISONTE FIRENZE
FILIPPO RUBIN

Play Off Samsung Galaxy Volley Cup: Savino Del Bene-Imoco Volley apre le semifinali, Gara-1 sabato sera live su Rai Sport. A Pasquetta sarà il turno di Igor Gorgonzola-Unet E-Work

In quattro per il titolo. Igor Gorgonzola Novara, Savino Del Bene Scandicci, Imoco Volley Conegliano e Unet E-Work Busto Arsizio – le prime quattro classificate della Regular Season – daranno vita da sabato 31 marzo alle semifinali dei Play Off Scudetto della Samsung Galaxy Volley Cup. Due sfide sulla distanza di cinque partite che eleggeranno le formazioni che si contenderanno il tricolore cucito per il momento sulle maglie delle piemontesi. A scendere in campo per prime saranno Scandicci e Conegliano: domani alle 20.30, in diretta su Rai Sport + HD, il Nelson Mandela Forum (il palazzetto di Scandicci non ha la capienza minima richiesta per le ultime fasi dei Play Off) ospiterà la Gara-1 del confronto fra la truppa di Carlo Parisi e quella di Daniele Santarelli. Nel pomeriggio di Pasquetta, lunedì 2 aprile, sempre in diretta televisiva sui canali 57 e 58 del digitale terrestre, sarà la volta dell’incontro tra Novara e Busto Arsizio.

Savino Del Bene alla prima semifinale Scudetto della propria storia, Imoco Volley alla sesta consecutiva (con due finali, di cui una vinta). Il duello tra la seconda e la terza classificata della stagione regolare è anche il paragone tra due Club che hanno un’esperienza differente di match con la posta in palio così pesante. Eppure la formazione toscana può annoverare tra le proprie fila atlete che hanno estrema confidenza con le ‘finali’, da Lucia Bosetti a Bethania De La Cruz, da Valentina Arrighetti a Enrica Merlo. Fino ad arrivare a coach Parisi, che in bacheca ha lo Scudetto conquistato nel 2012 con Busto Arsizio. “E’ stato importante vincere a Pesaro per tanti motivi – racconta la centrale brasiliana Adenizia Da Silva, tornando ai quarti di finale -. Abbiamo superato un avversario motivato che voleva vincere e ha dato tutto. Non siamo state perfette in alcuni fondamentali ma abbiamo dimostrato di essere diventati una squadra vera, capace di sopperire ad alcune lacune nei momenti difficili del match. Siamo cresciute nel momento giusto della stagione, lo staff ha lavorato molto bene per farci arrivare nella miglior condizione possibile ai playoff. Conegliano è una squadra fortissima ma lo siamo anche noi. Non mi accontento di una buona stagione, voglio vincere lo Scudetto“. Le pantere hanno messo definitivamente dietro le spalle la fase di appannamento che le ha portate a cedere a Novara la Coppa Italia e a scivolare in terza posizione in Regular Season. L’assetto con Fabris opposta a Wolosz e la coppia Hill-Bricio in banda ha rilanciato le ambizioni gialloblù, tanto in Italia quanto in Europa. Dopo il match di Firenze, infatti, le trevigiane voleranno alla volta di Kazan, in Russia, per disputare la gara di ritorno dei Play Off 6 di Champions League contro la Dinamo e agguantare per la seconda stagione di fila la Final Four. “Arriviamo a questa semifinale consci dei nostri mezzi – afferma Daniele Santarelli, coach dell’Imoco -. La semifinale sarà dura, contro un avversario tosto che ci ha battuti qui poche settimane fa. Andiamo a Firenze vogliosi di continuare ciò che di buono abbiamo fatto finora. La posta in palio è importante, ma dobbiamo affrontare la sfida con grande tranquillità perché il cammino è molto lungo e nulla si deciderà in Gara-1. L’impegno in Champions League di mercoledì prossimo a Kazan non deve distrarci, ci penseremo solo dopo sabato sera“.

La Champions League è una (piacevole) tappa che dovrà essere affrontata anche dall’Igor Gorgonzola Novara, che tra le prime due gare della serie di semifinale con la Unet E-Work Busto Arsizio riceverà giovedì 5 aprile il Galatasaray Istanbul, già sconfitto all’andata in Turchia. Tre match in meno di una settimana per le azzurre, tutti da disputare al PalaIgor stante il cambio di sede attuato in accordo tra le due Società. Per la formazione di Massimo Barbolini, che fin qui ha inanellato uno dopo l’altro tutti gli obiettivi stagionali, l’opportunità di rendere l’annata irripetibile. L’ostacolo rappresentato dalle farfalle di Marco Mencarelli, però, non è affatto di poco conto: sebbene i due precedenti della Regular Season sorridano entrambi alle piemontesi, il confronto si annuncia molto equilibrato. Certo, potrebbe incidere a favore delle Campionesse d’Italia in carica l’infortunio alla schiena occorso a Valentina Diouf: all’atleta biancorossa, sottoposta agli esami di rito, è stata rilevata una discopatia lombare che necessita una terapia antinfiammatoria. Lo staff medico biancorosso è al lavoro per rimetterla in sesto il prima possibile, ma in ogni caso la sua condizione andrà monitorata per un eventuale impiego nelle gare successive della serie. Al suo posto è pronta Vittoria Piani, che si è ben comportata quando chiamata in causa durante la stagione e anche mercoledì sera in Gara 3 con Monza. Per il resto coach Marco Mencarelli dovrebbe ripresentare il sestetto classico visto nell’ultimo periodo con Orro al palleggio, Stufi e Berti al centro, Bartsch e Gennari in banda, Spirito libero: “Siamo molto soddisfatte del risultato ottenuto fin qui, Gara 3 con Monza ha suggellato tutto quel che di buono abbiamo fatto in stagione– le parole di Gennari -. Ora c’è Novara che è di sicuro la squadra da battere quest’anno, ma quando uno sta correndo non vuole smettere di farlo: noi siamo così, non ci vogliamo accontentare“.