LaPresse/EFE

Steve Kerr ha spaventato i fan degli Warriors parlando delle condizioni di Stephen Curry dopo l’infortunio al ginocchio: il playmaker di Golden State in dubbio per i Playoff

Il finale di stagione dei Golden State Warriors si è fatto alquanto complicato. I campioni NBA devono fare i conti sia con degli straordinari Houston Rockets, destinati a chiudere al primo posto la Western Conference, che con una serie preoccupante di infortuni. Nelle ultime gare si sono fermati Durant, Thompson, Green e Curry. Quest’ultimo, appena rientrato da un infortunio, si è procurato una distorsione al collaterale mediale del ginocchio sinistro che lo costringerà a stare fuori dalle 3 alle 6 settimane. La postseason resta un punto interrogativo, particolarmente i primi turni. Coach Kerr ha infatti ammesso che Curry non scenderà in campo nella prima serie:

“non ci sono possibilità che Steph giochi il primo turno. Nessuna possibilità. Verrà rivalutato tra tre settimane, quindi ora dovremo abituarci a giocare senza di lui e poi capire in seguito come sta. Ci sono molte similitudini con quello che è successo l’anno scorso a Durant e quindi dovremmo essere consapevoli di essere in grado di attraversare queste difficoltà. Sappiamo anche che Steph è in grado di tornare in forma degli infortuni, quindi ci sono buone possibilità che tutto vada bene e che lui torni durante i Playoff. Questo è il nostro obiettivo”