Maio Meregalli

Maio Meregalli e il problemi Yamaha: il team director fa il punto della situazione al termine dei test in Qatar

E’ terminata ieri l’ultima sessione di test di MotoGp pre-stagionali. Tre importantissime giornate di prove per i piloti della categoria regina in vista dell’esordio stagionale che si terrà il 18 marzo proprio sul circuito di Losail, in Qatar. Prova anche sul bagnato ieri per i campioni delle due ruote: la sessione sull’asciutto è infatti terminata con un’ora d’anticipo per permettere alle cisterne di bagnare l’asfalto qatariota e dunque far girare i piloti in condizioni di bagnato per raccogliere le info utili alla Direzione Gara in caso di pioggia all’esordio. Aria positiva e fiduciosa in casa Yamaha anche se Maverick Vinales non è apparso troppo sereno. Il team director Yamaha, Maio Meregalli, ha analizzato così i tre giorni di lavoro in Qatar:

“Abbiamo lavorato molto duramente in questi ultimi tre giorni e non è andato tutto liscio. Abbiamo incontrato molte difficoltà sulla nostra strada che ci hanno fatto impiegare parecchio tempo per sistemarle, ma alla fine siamo riusciti a fare molti test e trovare qualche soluzione. Abbiamo provato molte cose, alcune erano buone, altre no, e abbiamo fatto uno step importante alla fine della sessione asciutta. Abbiamo anche avuto l’opportunità di testare il tracciato in condizioni di bagnato. La cosa più importante è che i piloti si sentono bene sulla moto e posso mantenere un passo consistente e competitivo, perchè la stagione inizierà tra due settimane, e noi non vediamo l’ora”

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE