Ciclismo – Mondiali su pista, Scartezzini arrabbiato per l’esclusione dal quartetto: “mi sono stancato di essere il tappa buchi”

michele Scartezzini AFP/LaPresse

La medaglia d’argento Michele Scartezzini è deluso per l’esclusione dal quartetto maschile nell’inseguimento

michele Scartezzini

AFP/LaPresse

Michele Scartezzini ha dimostrato a tutti di che pasta è fatto. Ieri ha conquistato la medaglia d’argento nello scratch, corsa valida per i Mondiali di ciclismo su pista di Apeldoorn. Una prestazione stratosferica questa dell’azzurro che ha battuto corridori WordlTour come l’australiano Scotson e lottato alla pari col bielorusso Karaliok. La gioia di Michele Scartezzini però è sfociata in delusione perché, il ciclista della Sangemini-MG.Kvis-Vega, avrebbe voluto correre nell’inseguimento a squadre e far parte del quartetto azzurro, come riportato dalla Gazzetta dello Sport:

“mi brucia da morire, non ci sto. Mi sono fatto il mazzo tutto l’anno, ho tappato i buchi a tutti, e alla fine sono rimasto fuori un’altra volta. Comincia un po’ a stancarmi questo ruolo che mi hanno ritagliato addosso. Non lo accetto, meritavo di esserci, anche perché stavo bene, l’avevo fatto vedere negli ultimi allenamenti. E l’ho dimostrato nello scratch. Il futuro? Non so. Se entro fine anno non riesco a entrare in un gruppo sportivo militare, potrei anche smettere”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE


FotoGallery