Atletica-Mondiali di mezza maratona: l’etiope Kebede trionfa a Valencia, tra gli uomini vince il keniano Kamworor

SportFair

La 27enne etiope Kebede vince il titolo iridato della mezza maratona, tra gli uomini invece pronostici rispettati con l’affermazione di Kamworor

Sulle strade di Valencia cade il primato mondiale dei 21,097 chilometri “only women”. La 27enne etiope Netsanet Gudeta Kebede non conquista solo la medaglia d’oro dei Mondiali di mezza maratona, ma con 1h06:11 incassa anche il mega-assegno da 50.000 dollari per il record femminile della distanza in una gara con sole donne, superando l’1h06:25 realizzato dall’olandese Lornah Kiplagat (oggi una delle prime ad abbracciarla al traguardo) nell’edizione 2007 della rassegna a Udine. Battuta la superfavorita keniana Joyciline Jepkosgei, seconda in 1h06:54 davanti alla connazionale Pauline Kamulu 1h06:56. Il titolo iridato non sfugge, invece, al keniano Geoffrey Kamworor che stacca di 20 secondi l’atleta del Bahrein Abraham Cheroben (1h00:02 a 1h00:22) e si prende il suo terzo successo mondiale consecutivo in mezza maratona. Completa il podio l’eritreo Aron Kifle (1h00:31). Anche nella classifica a squadre è tutta una questione africana con l’Etiopia che prevale sul Kenya sia al maschile che al femminile. Il primo italiano al traguardo è Eyob Faniel, 37esimo in 1h02:37. Il 25enne maratoneta centra anche il primato personale come le due azzurre in gara Giovanna Epis, 40esima in 1h12:27, e Sara Brogiato, 51esima in 1h13:53. Non distante dal suo miglior crono di sempre anche il 23enne Lorenzo Dini, 74esimo in 1h04:26.