Atletica – Incontro Internazionale giovanile indoor e di lanci lunghi: Italia super a Nantes

SportFair

Incontro Internazionale giovanile indoor e di lanci lunghi: 10 vittorie e un record per i giovani azzurri a Nantes

Dieci vittorie e un primato nazionale per l’Italia dell’atletica all’Incontro Internazionale giovanile indoor e di lanci lunghi a Nantes. Nella trasferta francese non hanno rivali il triplista Andrea Dallavalle (16,22), la sprinter Zaynab Dosso nei 60 metri (7.39), la mezzofondista Gaia Sabbatini nei 1500 (4:30.49), la quattrocentista Letizia Tiso (55.78) e la pesista Sydney Giampietro che con 16,25 sale al secondo posto delle liste italiane junior alltime dietro soltanto ad Assunta Legnante. A segno anche il primatista junior dei 60hs Mattia Montini che primeggia nella “combo” delle due prove con un doppio 7.70, mentre il record arriva dalla pedana del triplo dove la 17enne Veronica Zanon riscrive con 13,08 la migliore prestazione italiana Allieve fin qui detenuta da Ottavia Cestonaro con 13,04 nel 2012. Da segnalare anche il personale di Alessandro Sibilio nei 400 metri (47.57) e il secondo posto con 6,12 dell’ancora 15enne Larissa Iapichino, alla sua prima esperienza in Nazionale: oggi la figlia d’arte di Fiona May e Gianni Iapichino era la più giovane atleta in pedana nel lungo. Passando, invece, ai lanci, in una giornata condizionata dalle basse temperature e dal forte vento che soffiava sull’impianto francese, hanno centrato il successo Giulio Anesa nel disco promesse (53,00), Sara Fantini nel martello promesse (63,30) e Carolina Visca nel giavellotto junior (53,42).

LE CLASSIFICHE – Nella classifica combinata indoor (under 20) vittoria ai padroni di casa della Francia (200 punti) che precedono la Germania (171,5) e i nostri giovani portacolori (162). Al maschile, azzurrini secondi con 81 punti dietro ai tedeschi (96), mentre nel ranking femminile affermazione francese (103) e Italia terza con 64,5 punti. La classifica generale dei lanci (under 20 e under 23) è stata vinta dalla Francia (985,99m) davanti all’Italia (976,19m) e alla Germania (923,22m), con i francesi che hanno fatto la differenza soprattutto al maschile con 5 primi posti su 6 concorsi. Alcuni dei protagonisti di oggi (Anesa, Proserpio, Bellini, Fantini, Carnevale e Visca) torneranno in pedana nel prossimo weekend a Leiria, in Portogallo, per la Coppa Europa di lanci.