(AdnKronos) – (Adnkronos) – In tale contesto l’Agenzia del Demanio si è dichiarata disponibile a sottoscrivere un accordo di collaborazione istituzionale che possa consentire di sviluppare concrete iniziative comuni di valorizzazione, in linea con quelle già concluse positivamente con l’alienazione di Palazzetto Balbi a Venezia. L’Agenzia del Demanio fornirà a tal fine un supporto tecnico specialistico alle strutture regionali, specie in materia di valutazioni e di analisi tecnica, nonché garantendo l’inserimento di schede tecniche e bandi in portali informatici o vetrine immobiliari dedicate.
L’accordo prevede tra gli impegni le attività di censimento, ricognizione, analisi e segmentazione del portafoglio immobiliare di riferimento e la possibilità di strutturare iniziative di valorizzazione di interesse comune, specie per quanto riguarda beni situati lungo i principali assi di comunicazione stradale, idrica o ferroviaria, i percorsi storici-religiosi, le ippovie, le ciclovie o ricompresi entro gli ambiti del cosiddetto termalismo. Anche per quanto riguarda gli immobili di proprietà dello Stato, ai sensi del decreto legislativo n. 85/2010 (“Federalismo Demaniale”), l’Agenzia si impegna a collaborare con la Regione per porre in essere ogni attività di natura tecnica e amministrativa per facilitare le procedure di trasferimento dei beni.