Venezia, 20 feb. (AdnKronos) – L’Università Ca’ Foscari Venezia ha inaugurato oggi al Teatro La Fenice, il 150° Anno Accademico (anno accademico 2017-18) alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L’Ateneo veneziano, nato nel 1868 come Regia Scuola Superiore di Commercio, compie dunque 150 anni.
Nel suo discorso il Rettore Michele Bugliesi ha ricordato la storia di Ca’ Foscari e i traguardi raggiunti: ‘Tra i riconoscimenti non possiamo non ricordare la recente valutazione ANVUR che ha collocato Ca’ Foscari al terzo posto tra gli Atenei Italiani per la qualità della ricerca, un successo straordinario, confermato quest’anno dalla valutazione dei Dipartimenti di Eccellenza, che ha premiato 5 degli 8 Dipartimenti dell’Ateneo con un finanziamento complessivo di poco superiore a 35 mln di euro – ha detto il Rettore – Il nostro Ateneo è sempre più attrattivo per i migliori talenti. Oggi abbiamo in organico 8 docenti titolari di un finanziamento ERC, e 24 titolari di una Marie Curie Individual Fellowship, a cui si aggiungono i 15 nuovi ricercatori che hanno scelto Ca’ Foscari come istituzione ospite nel 2018. Siamo la prima istituzione in Italia e tra le prime 10 in Europa per numero di Marie Curie Fellows”.
Gli immatricolati all’anno accademico 2017-18 sono 7.328, in aumento del 9,75% rispetto al 2016-17 che aveva registrato 6677 immatricolati. Complessivamente sono 21.045 gli studenti iscritti, numeri in continua crescita: nell’anno accademico 2011-12 erano 18.962. Oggi il 38% degli iscritti viene da fuori regione. In crescita anche i numeri degli studenti internazionali: ‘Quest’anno -ha detto il Rettore- abbiamo iscritto 329 studenti con diploma straniero (selezionati tra oltre 4000 candidati) a cui si sommano gli studenti in mobilità in ingresso per un totale di più di 1.100 studenti internazionali, il 16% rispetto agli oltre 7000 immatricolati”.