Tacconi su Facebook, dopo i deliranti insulti razzisti Stefano corregge il tiro: “chiedo scusa”

Stefano Tacconi dopo il video razzista che ha scatenato tante polemiche sul web e sui giornali, chiede scusa con un altro filmato su Facebook

Stefano Tacconi all’indomani del giorno della diretta Facebook che ha attirato tante polemiche chiede scusa. L’ex portiere della Juventus al ritorno dal funerale di Azeglio Vicini in auto aveva dato vita, insieme agli altri 3 passeggeri presenti sul veicolo, ad una discussione che si è rivelata a tratti razzista ed accusatrice. Non solo l’allenatore Sergio Brighenti ha accusato durante la diretta Babacar di avere quattro anni in più rispetto a quello che risulta sui suoi documenti, ma anche Tacconi ha espresso la sua opinione politica professandosi ‘fascista’ e riferendosi alle persone di colore chiamandoli ‘negroni’ (vedi qui). Il video di scuse di Stefano arriva a circa 24 ore dalla diretta Facebook che ha sollevato un polverone, Tacconi ha tra le altre cose ammesso:

Se a qualcuno ha dato fastidio chiedo scusa. È una cosa goliardica tra amici. Se faccio scalpore però va bene. Sono ancora in auge anche quando dico le stupidate. Negro è una parola in milanese che dico sempre a Idris per scherzo. Goliardicamente abbiamo parlato per un’ora intera. Mi spiace per Brighenti, è una stupidaggine. Se non hanno capito me ne sbatto le palle. La gente in Italia non si fa mai i fatti suoi.

Ed ecco il video integrale delle scuse dell’ex bianconero: