tyronn lue
LaPresse/EFE

L’idea di Steve Kerr di far allenare Iguodala e Green al suo posto ha fatto grande scalpore: Tyronn Lue, allenatore dei Cavs, ha commentato con ironia la vicenda

Steve Kerr si sta prendendo le prime pagine dei quotidiani sportivi una sera dopo l’altra. Del resto, se è il più giovane allenatore ad aver tagliato il traguardo delle 250 vittorie in carriera un motivo ci sarà. Nel corso della sfida contro i Phoenix Suns però, Kerr ha sorpreso tutti. Lavagnetta in mano ad Iguodala e Green, un passo indietro e un chiaro messaggio: “allenate voi”. Decisione presa (a vittoria acquisita) in modo tale da dare una scossa agli Warriors, apparsi un po’ distratti nelle ultime settimane, forse perché troppo sicuri della loro superiorità. Distrazione che rischia di rendere vane le parole del proprio coach, ascoltate giorno per giorno, partita dopo partita. Una voce diversa dunque, quella degli stessi compagni che chiamano gli schemi e gestiscono i timeout dalla panchina. La responsabilità del giocatore che si pone su un livello ‘superiore’. Una trovata geniale, ma che ha fatto scalpore. Interrogato dai giornalisti sulla vicenda, Tyronn Lue, allenatore dei Cavs che solo nelle ultime uscite sembra stiano riprendendo la ‘retta via’ dei risultati utili, ci ha scherzato su. Una situazione simile in casa Cavs non si vedrebbe mai ha spiegato Lue a EPSN, del resto poi, le male lingue dicono che già sia il giocatore con il numero 23 ad allenare i Cleveland Cavaliers:

“non lo farei mai, già la gente dice che la squadra è allenata da LeBron. Se gli dessi davvero la lavagnetta in mano durante i timeout, allora sì che avrebbero qualcosa di cui parlare.”