Roma, 20 feb. (AdnKronos) – Dal 15 marzo Dario Liguti sarà il nuovo Chief Underwriting and Business Innovation Officer di Sace, società che insieme a Simest costituisce il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo Cdp. Lo rende noto Sace in un comunicato.
“Siamo lieti di poter dare il benvenuto nella nostra squadra a Dario”, commenta Alessandro Decio, Ad di Sace. “L’esperienza maturata all’estero, la conoscenza delle esigenze assicurativo-finanziarie di grandi realtà industriali internazionalizzate e il suo entusiasmo permetteranno di arricchire un team di cui siamo orgogliosi e che ha contribuito in maniera significativa al raggiungimento di importanti risultati di business”, conclude. Il manager, che succede ad Alessandra Ricci, nominata lo scorso ottobre Amministratore Delegato di Simest, avrà il compito di gestire un’area a elevata professionalità di Sace, a cui è affidato il processo di assunzione e gestione delle operazioni, lo sviluppo di nuovi prodotti e il programma di innovazione e digitalizzazione dell’azienda.
Liguti, 49 anni, laurea in Economia presso l’Università Bocconi di Milano e Master alla London School of Economics e alla Leicester University, si unisce alla squadra di Sace dopo undici anni in General Electric, dove ha ricoperto ruoli di responsabilità nelle attività di project financing, corporate strategy & business development, corporate finance and investment banking, fino a ricoprire la carica di Global Head of Government and Export Finance, gestendo i rapporti di General Electric con le società di credito all’esportazione e le istituzioni finanziarie internazionali. In precedenza ha lavorato al Council of Europe Development Bank e presso la Commissione Europea. Gran parte del suo percorso professionale si è svolto all’estero, tra Francia, Svizzera, Russia, Regno Unito e Stati Uniti.