De Rossi
De Rossi - LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

Il centrocampista della Roma Daniele De Rossi non nasconde il desiderio di vincere qualcosa di importante in giallorosso

Un sogno giallorosso. O meglio, utopia giallorossa, firmata Daniele De Rossi. Perché il capitano della Roma non nasconde il suo desiderio di riuscire a trionfare con quei colori che ha indossato per tutta la carriera e lo fa nel corso di un’intervista alla rivista ‘AIC ‘Il Calciatore’. Ecco le parole di Daniele De Rossi:

“Potrei anche chiamarla utopia, so che sono più vicino a smettere ormai, ma il sogno che mi rimane è vincere qualcosa di grande con la Roma. Noi siamo forti, ma so che ce ne sono di più forti di noi, ma non posso smettere di sognare, anche perché questo vorrebbe dire che finirei per allenarmi più piano, mangiare peggio, andare a dormire più tardi. Mi piace la vita che faccio, e so già che soffrirò quando me ne staccherò. Futuro? Già ci penso, senza togliere spazio e forze. Non mi piace la cravatta, mi vedo meglio ancora con gli scarpini ai piedi. Allenare? Forse, credo che fare il secondo potrebbe essere un qualcosa che mi andrebbe di fare, che so, con Di Francesco o Spalletti o altri con cui mi sono trovato bene”.