Roma, 21 feb. (AdnKronos) – “Quello avvenuto nella notte a Roma sulla lapide commemorativa della strage di via Fani a Roma è un nuovo atto di violenza e di sfregio della nostra memoria collettiva che non può che rattristare tutti i democratici, al di là delle appartenenze politiche. C’è un brutto clima e chi è più responsabile deve avere l’autocontrollo e il senso delle istituzioni che sembra mancare in questa campagna elettorale. La lotta politica non è violenza ed odio”. Lo dichiara Pier Ferdinando Casini sull’atto di vandalismo di cui è stata fatto oggetto la lapide commemorativa della strage di via Fani a Roma.