LaPresse/AFP

Ritorna prepotente la questione G.O.A.T nel tennis: è Roger Federer il numero 1 di sempre? La risposta dello svizzero spiazza tutti

In un mondo dello sport in cui i campioni si dimostrano sempre più sfacciati, presuntuosi e inclini all’autocelebrazione (come il clichè del ‘vincente’ impone), Roger Federer continua ad essere una splendida voce fuori dal coro. Dopo la vittoria su Bemelmans a Rotterdam, torneo che in caso di semifinale gli regalerà il n°1 del ranking ATP, Federer ha risposto a diverse domande della stampa, fra le quali una sulla questione G.O.A.T. Il tennista svizzero ha ammesso di sentirsi a disagio ad essere definito il migliore di sempre, titolo che non ha mai assegnato a se stesso:

“non mi sveglio pensando di essere il migliore giocatore del mondo, non mi sento a mio agio in questo e non è nemmeno vero. Sto ancora giocando e non sapremo mai chi verrà dopo di me. I tempi sono cambiati molto, gli Slam sono molto più importanti di prima. Anni fa a Natale molti non andavano a giocare gli Australian Open”.