Palermo, 21 feb. (AdnKronos) – Il comizio a Palermo di Roberto Fiore, leader di Forza Nuova, previsto per sabato pomeriggio, in un luogo ancora segreto, ma in centro città, si farà. E non sarà vietato, come chiesto a gran voce da una serie di associazioni, dall’Arci al centro Santa Chiara, dai Cobas all’Anpi, alla Questura e al Comune di vietare il comizio.
Come apprende l’Adnkronos, fino a questo momento, non è previsto alcun divieto del comizio. Anche se le associazioni antifasciste continuano a chiedere lo stop al comizio. “Tutti sappiamo chi siano e cosa rappresentino Forza Nuova e il suo leader, ex capo di Terza Posizione, condannato per banda armata e associazione sovversiva, fuggito all’estero nel 1980 e rientrato in Italia solo dopo che i suoi reati sono caduti in prescrizione senza che lo stato riuscisse a sanzionarlo, e partecipare alle elezioni non è e non può essere un salvacondotto per legittimare organizzazioni di estrema destra come questa che non nascondono affatto nostalgie e riferimenti culturali fascisti e razzisti”, si legge nella nota firmata da una ventina di organizzazioni palermitane.