Opel Insignia Country Tourer

Specialista in trazione: Opel Insignia Country Tourer con trazione integrale hi-tech garantisce stabilità

Il terreno è ghiacciato e il fiato condensa. Neve ovunque. Condizioni perfette per mettersi al volante e percorrere alcuni giri particolarmente veloci nel gelo delle montagne austriache. Chi vuole divertirsi sulla neve e sul ghiaccio deve solo prendere una Opel Insignia Country Tourer con trazione integrale Twinster e torque vectoring. Si tratta della combinazione ideale per guidare sulla neve e sul ghiaccio di Thomatal, a 1200 metri di altezza, dove si svolgono i Winter Training di Opel. Il corso prevede test di frenata e accelerazione, guida ai limiti di aderenza e come gestire in tutta sicurezza condizioni estreme, ma è soprattutto un grandissimo divertimento. Tutto ciò grazie all’ammiraglia Opel e alla versione top di gamma Insignia Country Tourer, che permette di viaggiare nel massimo comfort. Grazie a una maggiore distanza dal terreno di 25 millimetri e ai rivestimenti protettivi, Opel Insignia Country Tourer risveglia il desiderio di abbandonare le lisce strade asfaltate per avventurarsi su superfici più impegnative. Il segreto per godere di un illimitato piacere di guida è nascosto dentro il telaio: si tratta della trazione integrale Twinster con torque vectoring.

Una trazione integrale altamente tecnologica che assicura piacere di guida e sicurezza

Questa tecnologia permette inoltre a Insignia Country Tourer di essere più agile e precisa in curva. Assicura un eccellente controllo direzionale per la massima stabilità e si distingue per una trazione esemplare su qualsiasi superficie, perfino su ghiaccio e neve. In generale, il sistema aumenta la quantità di coppia inviata alla ruota posteriore esterna, stabilizzando così il veicolo. Insignia affronta la curva con maggior precisione, reagendo in modo più spontaneo ai comandi del guidatore. Il torque vectoring si traduce così in un aumento della sicurezza attiva. I partecipanti al Winter Training di Opel possono avvertire chiaramente la differenza. Tutto quello che devono fare è escludere temporaneamente il torque vectoring, collegato al sistema ESP. “Il confronto tra prima e dopo è incredibile. Se fino a quel momento tutto era sotto controllo, senza l’ausilio della tecnica la prova finisce già al secondo pilone”, scherza Holl. Si tratta di un’esperienza al limite, che normalmente nessuno intende provare.

Per chi ama viaggiare nel comfort e per i piloti sportivi più esperti

Il telaio meccatronico FlexRide rappresenta la base di un comportamento di guida ottimale e adatto a qualsiasi situazione. Il sistema adatta gli ammortizzatori, la taratura del pedale dell’acceleratore e i punti di cambiata (sulle vetture con cambio automatico) in modo indipendente o in base alla modalità Tour o Sport che il guidatore ha la possibilità di selezionare. In funzione della modalità scelta, volante e risposta dell’acceleratore sono più morbidi o diretti e il sistema ESP interviene più rapidamente o con un leggero ritardo. Chi è alla ricerca di una guida in qualche modo più sportiva con l’ESP e la trazione integrale dovrebbe selezionare la modalità “Sport”. In questa modalità, il sistema ammette un movimento marcato intorno all’asse verticale (riducendo l’imbardata) e rende ancora più agile Insignia Country Tourer. Chi preferisce viaggiare nella massima comodità dovrebbe invece premere il pulsante “Tour”. Il software ‘Drive Mode Control’ è il cuore e l’anima del telaio attivo. Analizza continuamente le informazioni trasmesse dai sensori e dalle impostazioni e riconosce lo stile di guida individuale.