sergeeva
AFP/LaPresse

L’atleta Nadezha Sergeeva è risultata positiva ad un test antidoping, a confermarlo è il presidente della federazione russa di bob a Sport Express

sergeeva
AFP/LaPresse

Non c’è davvero pace per la Russia in queste Olimpiadi Invernali 2018, in cui si registra il secondo caso di doping che coinvolge la Oar, che comprende come sappiamo gli atleti neutrali russi. L’atleta coinvolta è Nadezha Sergeeva, dodicesima nel bob a due in questa edizione dei Giochi e argento agli ultimi Europei, risultata positiva ad un test fuori competizione effettuato domenica 18 febbraio. La sostanza in questione non è stata ancora resa nota, ma dovrebbe essere stata assunta dall’atleta mediante uno spray nasale. A confermare il tutto a ‘Sport Express è Alexander Zubkov, presidente della federazione russa di bob. Quello della Sergeeva, come anticipato, è il secondo caso doping che riguarda atleti neutrali della Russia dopo quello di Aleksandr Krushelnitckii, escluso dai Giochi e privato del bronzo nel doppio misto di curling dopo essere risultato positivo al meldonium. Nel caso in cui la positività dovesse essere confermata, gli atleti russi potrebbero dire addio alla possibilità di sfilare con la propria bandiera alla cerimonia di chiusura in programma domenica. Il Cio prenderà una decisione domani, alla vigilia della cerimonia stessa.