AFP/LaPresse

La divisione antidoping del Tas ha squalificato dalle Olimpiadi Invernali di PyeongChang Alexander Krushelnitckii, cancellandogli anche il bronzo vinto nel doppio misto di curling con la moglie Anastasia Bryzgalova

Krushelnitckii
AFP/LaPresse

Squalifica immediata per il resto delle Olimpiadi Invernali di PyeongChang e cancellazione della medaglia di bronzo vinta nel doppio misto di curling con la moglie Anastasia Bryzgalova. E’ questo il verdetto della divisione antidoping del Tas sul caso di doping relativo ad Alexander Krushelnitckii, l’atleta che gareggiava con il team dell’Oar (atleti olimpici dalla Russia) risultato positivo al meldonium. Dopo aver ammesso la propria violazione, il russo si è visto ritirare l’accredito e cancellare il terzo posto ottenuto insieme alla sua compagna nella gara di curling. Krushelnitckii ha accettato la sospensione provvisoria, riservandosi il diritto di chiedere l’annullamento o la riduzione di una eventuale squalifica che potrebbe essergli comminata dopo il procedimento della Federazione internazionale di curling (Wcf). Per quanto riguarda la riassegnazione della medaglia di bronzo, che andrà al collo della coppia norvegese, ci penseranno poi la Wcf e il Cio.