LaPresse/Reuters

Trae Young, talento degli Oklahoma Sooners sta stupendo il campionato NCAA e ha attirato addirittura le attenzioni di LeBron James

Ad OKC c’è un fenomeno che sta attirando l’attenzione di tutti gli addetti ai lavori. Non stiamo parlando di Paul George, né di Melo Anthony e neanche di Russell Westbrook. Il talento in questione non gioca nei Thunder, ma in NCAA con gli Oklahoma Sooners e si chiama Trae Young. Basta qualche numero per rendere l’idea del suo talento: 29.5 punti, 9.4 assist, 4.1 rimbalzi a partita, tira con il 44.3% dal campo e con il 38.5% da dietro l’arco, è leader dell’intera lega per punti e assist. Se ancora non siete definitivamente convinti del suo talento, possiamo dirvi che viene paragonato a Steph Curry (per il suo range di tiro ‘illimitato’) ed ha attirato l’attenzione di LeBron James. Il numero 23 dei Cavs si è sentito in dovere di dargli un consiglio, quello di fare subito il salto fra i professionisti, proprio come ha fatto lui. Nei più recenti Mock Draft, se Trae Young si rendesse eleggibile, potrebbe essere scelto proprio dai Cavs con la 4ª chiamata. Casualità? Ecco le parole di LeBron James:

 “una decisione sul futuro di Trae Young? Che decisione? Non c’è nessuna decisione da prendere. Come dire che mi sono alzato questa mattina: non è una decisione. Lavarmi i denti: non è una decisione. Deve decisamente andare fra i professionisti. Probabilmente l’ho visto giocare prima di voi giornalisti. Faceva parte dei miei ultimi camp in Oklahoma, so di cosa è capace e ciò che sta facendo ora è davvero speciale. Può dare davvero tanto a qualsiasi squadra decida di sceglierlo al Draft”.