LaPresse/Reuters

Lauri Markkanen ha parlato del suo impatto in NBA, rivelando un curioso retroscena sulla prima partita giocata contro LeBron James

Lauri Markkanen è uno dei talenti più cristallini del basket mondiale. Il ragazzo, già ammirato nel corso dell’Europeo estivo con la Finlandia, è stato draftato dai Bulls con la scelta numero 7, ottenuta nell’operazione che ha portato Butler ai Timberwolves. Dopo poche partite da titolare, chance avuta grazie alla lite Mirotic-Portis, Markkanen è diventato dopo la base sulla quale costruire il futuro dei Chicago Bulls. Il ragazzo si è adattato subito al mondo NBA, salvo qualche problemino inziale. La stella dei Bulls ha raccontato un particolare retroscena sull’imbarazzo avuto la prima volta che si è trovato ad affrontare LeBron James:

“il mio momento più imbarazzante finora è stato alla terza partita stagionale, quando abbiamo giocato contro LeBron. Era una gara punto a punto, ma all’improvviso lui ha cominciato a fare qualsiasi cosa volesse in campo: mi ha fatto capire che devo ancora migliorare tanto”.