antetokounmpo
LaPresse/Reuters

Giannis Antetokounmpo ha svelato un particolare retroscena su Joel Embiid: il centro dei Sixers avrebbe provato a convincerlo a trasferirsi a Philadelphia

L’All-Star Game, ormai passato agli archivi, è stata una particolare occasione per diversi giocatori, abituati solitamente ad essere avversari, per conoscersi meglio e giocare ‘one night only’ come compagni di squadra. Joel Embiid, sempre attento e attivo nel suo ruolo (autoimposto) di recruiter, ha provato a convincere uno degli All-Star del suo team a raggiungerlo a Philadelphia. Il cestista in questione è Giannis Antetokounmpo, stella dei Milwaukee Bucks. A rivelarlo è stato lo stesso giocatore greco che ha svelato cosa gli abbia detto Embiid in merito alla possibilità di essere compagni di squadra:

“Embiid mi ha detto “Trust the process”, e che dovrei raggiungerlo ai 76ers. La mia reazione? Beh, mi sono fatto una risata”

Tentativo non andato a buon fine quello del centro camerunense. Ad oggi Antetokounmpo e i suoi 27.8 punti, 10.4 rimbalzi e 4.8 assist di media a partita restano di proprietà dei Bucks, almeno fin quando la franchigia di Milwaukee sarà in grado di essere competitiva per la postseason, e perché no, anche per il titolo.