Donovan Mitchell
LaPresse/Reuters

Donovan Mitchell ha raccontato un particolare retroscena sulla ‘Decision’ di LeBron James, la scelta del Re di trasferirsi agli Heat: il rookie dei Jazz era lì fra il pubblico

Donovan Mithcell, rookie degli Utah Jazz, è uno dei talenti più cristallini dell’NBA. Il talentino, fresco di vittoria dello Slam Dunk Contest, ha svelato a ‘Yahoo Sport’, un particolare retroscena su uno degli eventi più iconici della sua adolescenza, l’aver assistito alla ‘Decision’ di LeBron James, la scelta di trasferirsi dai Cavs agli Heat:

“la Decision si è tenuta a Greenwich, nel Connecticut; io andavo a scuola proprio lì. Avevo 13 anni. Ero un grande fan di LeBron e ho convinto mia madre a farmi partecipare alla trasmissione televisiva. Speravo che James si trasferisse ai Miami Heat e che vincesse il suo primo anello. È andata così. C’erano tanti fan dei Knicks. Si sono arrabbiati parecchio quando le cose non sono andate come speravano. Sono quasi stato colpito in testa da una bottiglietta lanciata da uno di questi tifosi infuriati. Ho continuato a pensare ai fatti miei e a festeggiare: ero troppo felice per la scelta di LeBron”.