MotoGp – La Yamaha si schiera dalla parte di Valentino Rossi, Meregalli mette le cose in chiaro: “ecco cosa deve imparare Viñales”

SportFair

Maio Meregalli ha spiegato che, per lo sviluppo della M1, la Yamaha prenderà maggiormente in considerazione il giudizio di Valentino Rossi piuttosto che quello di Maverick Viñales

La stagione è da poco cominciata, la prima sessione di test è già andata in archivio, regalando ai team le prime sensazioni di questo 2018. Il secondo appuntamento in Thailandia si avvicina, la Yamaha si prepara nuovamente a scendere in pista provando a colmare le lacune emerse nella prima ‘sgambata’ di Sepang. Gli ultimi dieci giorni hanno senza dubbio cambiato le carte in tavola, con il team di Iwata che non ha nascosto di aver tenuto maggiormente in considerazione le indicazioni di Valentino Rossi piuttosto che quelle di Viñales. A svelarlo è stato Maio Meregalli ai microfoni di Motorsport.com:

“Il giudizio di Vale ha più importanza di quello di Maverick e questo è normale. Rossi ha 39 anni e Vinales 23. Maverick deve imparare da questo e trarne beneficio. E’ vero che ogni pilota ha un suo stile di guida e ha bisogno di alcune cose specifiche, ma la nostra moto può essere guidata in un solo modo e, se la base è buona, saranno felici entrambi”.