I Los Angeles Lakers hanno liberato lo spazio salariale necessario a firmare due stelle al massimo salariale: Magic Johnson può guardare soddisfatto al futuro

Ieri notte alle ore 21 è scattata la trade deadline, il termine ultimo entro il quale compiere gli ultimi scambi per le franchigie NBA. I Cleveland Cavaliers sono stati i grandi protagonisti, nel bene e nel male, smantellando gran parte del loro roster. I veri vincitori della giornata di ieri però sono stati i Los Angeles Lakers. Magic e Pelinka hanno realizzato un vero e proprio colpaccio trasformando i contratti di Larry Nance Jr ($2,272,39) e Jordan Clarkson ($12,500,000) in Isaiah Thomas, Channing Frye e la prima scelta dei Cavs 2018. Scambi importanti che permettono di rinforzare la squadra in ottica Playoff per il futuro, particolarmente dopo la prossima free agency nella quale i giallo-viola potranno permettersi di firmare 2 top player (LeBron James e Paul George?) al massimo salariale. Un soddisfatto Magic Johnson ha spiegato a ESPN:

“non importa quanto bene abbiamo giocato fino ad ora, non siamo ai Playoff; non siamo nemmeno tra le otto migliori squadre ad Ovest. Non voglio rimanere in questa posizione, e l’unico modo per farlo è aggiungere una superstar alla squadra. Abbiamo perso due giocatori davvero forti, Cleveland è fortunata ad avere Jordan Clarkson e Larry Nance. Purtroppo però è uno scambio che per noi andava fatto, sono fiducioso sul futuro dei Lakers. Nonostante siamo undicesimi in classifica, abbiamo una squadra giovane e talentuosa alla quale aggiungeremo almeno una Superstar. Perché nella lega di oggi è così, non vinci se non hai almeno un giocatore d’elite in squadra.”

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE