Allegri
Allegri - LaPresse

I tifosi delusi per il pareggio contro il Tottenham, l’allenatore della Juventus Allegri li attacca clamorosamente: “ora mi avete rotto le scatole”

Allegri
Allegri – AFP/LaPresse

Una delusione cocente e un ambiente ‘depresso’ dopo il 2-2 finale, malumore che ha portato anche a qualche fischio dallo Stadium. Ma Max Allegri non ci sta e dopo il pareggio con il Tottenham (i bianconeri erano in vantaggio di due gol dopo appena 9 minuti) si sfoga clamorosamente in conferenza stampa. Una lite con i tifosi che rischia di turbare ancora di più l’ambiente, ecco le parole dell’allenatore della Juventus Allegri:

“Non si può andare in finale tutti gli anni. Io credo che i ragazzi stiano facendo una grandissima stagione, ma da qui a pensare che i ragazzi vincano un ottavo di finale 3-0 ce ne passa. E questa cosa mi fa girare le scatole, perché non si ha l’idea della dimensione delle altre squadre. L’obiettivo primario è il campionato: non è poco e non è facile. Poi cercheremo di andare avanti in Champions. Però un 2-2 di stasera non può deprimere l’ambiente, non l’accetto. Qui si hanno alti e bassi da paura: qui ci vuole un medico. Vincere non è normale, è straordinario: questa squadra ha vinto sei scudetti, ha fatto due finali di Champions e ha fatto grandi cose. Da vincere a non vincere, in Champions, passa poco. Non hai tempo per recuperare. Fra un mese penseremo a recuperare, ora pensiamo al campionato sennò il Napoli scappa”.

RETROSCENA JUVENTUS – Buffon perde la testa: faccia a faccia con Bernardeschi, ecco cosa è successo nello spogliatoio