Alex Sandro
Alex Sandro - Alberto Gandolfo/LaPresse

Una rete di Alex Sandro consegna alla Juventus il derby della noia: tre punti sul Torino e messaggio al Napoli. Ma lo spettacolo non è da Champions

Alex Sandro
Alex Sandro – Alberto Gandolfo/LaPresse

La Juventus è una squadra pragmatica: sa quello che vuole e lo ottiene. A volte con il minimo sforzo, esattamente come successo oggi. E sia ben chiaro, il demerito è tutto del Torino. Un derby brutto come non si vedeva da tempo: pochissima qualità, nessuna giocata degna di nota, ma nemmeno l’agonismo e la ‘garra’ che ha sempre contraddistinto in passato il derby della Mole. Noia e il gol di Alex Sandro, propiziato dalla bella giocata di Bernardeschi, subentrato all’infortunato Higuain: perché se c’è una cosa che bisogna riconoscere a questa Juventus è proprio quella di avere una rosa ‘infinita’ che Alleri sa gestire alla perfezione. Quasi due squadre, sì. I bianconeri passano sul Torino quasi in pantofole, senza sforzo alcuno. Ma attenzione: fare l’abitudine a questo tipo di prestazioni potrebbe avere ripercussioni importanti sull’ambiente bianconero. Lo spettacolo offerto oggi dagli Allegri-boys non è da Champions. E il Tottenham non sembra squadra pronta a fare sconti.