Battistelli Coppa Italia A2 pallavolo
FILIPPO RUBIN

Finali Samsung Galaxy A Coppa Italia: la 21ª Coppa Italia di A2 è della Battistelli San Giovanni in Marignano. LPM Bam Mondovì battuta 3-1 al termine di un match stupendo. Elisa Zanette eletta MVP

Al termine di una delle partite più equilibrate della storia recente, la Battistelli San Giovanni in Marignano conquista la 21^ Samsung Galaxy A Coppa Italia, superando per 3-1 la LPM Bam Mondovì in un PalaDozza meraviglioso per la partecipazione in massa delle due tifoserie. Le riminesi di Stefano Saja e le monregalesi di Davide Delmati lottano punto a punto, dando vita a scambi spettacolari: alla fine la spuntano le prime, annullando tre set point nel terzo set (con altrettanti attacchi di Zanette) e poi scatenandosi nel quarto, complice anche l’infortunio occorso a Tonello, centrale delle pumine. Proprio Elisa Zanette, 25 punti totali, è nominata meritatamente MVP della finale. Al secondo anno di A2, la Battistelli si fregia di un titolo storico. E non è finita: le due squadre rivaleggeranno anche nella Samsung Galaxy Volley Cup per la promozione diretta in A1.

La cronaca. Coach Saja schiera Zanette opposta a Battistoni, Saguatti e Markovic in banda, Caneva e Casillo al centro, Gibertini è il libero. Risponde Delmati con Bici in diagonale con Demichelis, Rivero e Biganzoli le schiacciatrici-ricevitrici, Tonello e Rebora le centrali, Agostino libero.

Splendida l’atmosfera al PalaDozza, sugli spalti le due curve danno spettacolo con cori e colori. Zanetti fa la differenza in avvio di partita: pallonetto vincente, muro, grandi difese e il turno al servizio che porta la Battistelli sul 7-3. Il Video Check cambia la decisione arbitrale, è out il palleggio di Demichelis. Muro di Battistoni e 10-5. Più incisivo l’attacco delle romagnole, che con Zanette e Markovic volano sul 13-6. Delmati chiama il secondo e ultimo time out discrezionale. Un paio di stampate risollevano le monregalesi, prima Rebora e poi Rivero scrivono il -4 (14-10). Meravigliosa l’azione che termina con il lungolinea preciso di Saguatti, salutato con un’ovazione dalla curva vestita di bianco (17-11). Di nuovo con il muro rientra la LPM, parziale di 0-3 e time out Saja (17-14). Nuovo scatto di San Giovanni in Marignano, sul turno in battuta di Saguatti: Casillo attenta sottorete per il 21-14. Si rifà sotto la squadra piemontese, il tocco di seconda di Demichelis fa 22-19. Errore in battuta, palla spinta di Zanette e 24-20. Tonello e Rivero (con il brivido del Video Check) annullano le prime due, l’ace di Biganzoli cancella il terzo (24-23). L’ultimo è quello buono, firmato Mondovì: 25-23.

Estremo equilibrio nel secondo set, si procede punto a punto finché Bici e Rivero piazzano il primo mini-parziale per il 6-8. La spagnola della LPM Bam sale d’intensità, le risponde Casillo con la fast del 10-10. Muro di Biganzoli, pallonetto di Markovic e 13-13. Zanette va lunga ma poco dopo sfrutta benissimo le dita del muro avversario per il 15-15. Muro di Battistoni su Rivero, sorpasso Battistelli 17-16 e Delmati ferma il gioco. Block-in di Casillo, 19-17 e altra pausa richiesta dal tecnico della LPM. Rivero forza e pareggia a quota 19. Biganzoli sbatte su Caneva, 22-20. Bici accorcia le distanze, Tonello legge perfettamente le intenzioni di Battistoni e mura il primo tempo di Casillo: 23-22 e time out Saja. Si torna in campo e Costamagna serve in rete (24-22). Ottimo mani-out di Biganzoli, Bici difende su Zanette e Tonello firma il 24-24. Bici in battuta picchia a tutto braccio e prima Zanette manda lungo l’attacco e poi la ricezione non tiene: 24-26 e 1-1.

Casillo e Saguatti firmano il primo break del terzo set, che conduce la Battistelli sul +2 (10-8). La LPM sorpassa in un baleno, 10-11. Sgomitano le due squadre, che continuano a viaggiare appaiate (13-13). Colpo di classe di Markovic, riga piena saltando da ferma, cui segue la pipe di Saguatti: 16-13 e time out per Delmati. Rivero, Biganzoli e Bici in fila, di nuovo pari a quota 16. Zanette con il mani out, Biganzoli in diagonale e 18-18. Saguatti prima e Bici poi, 21-21. Sorpassa Rebora con il muro, Saja stoppa tutto. La centrale monregalese a segno anche con il primo tempo, 22-23. Due set point per la LPM, Zanette va convinta e li cancella entrambi: 24-24. Non c’è invasione di Demichelis, Tonello in primo tempo per il 24-25. Annulla sempre Zanette, Saguatti in contrattacco ribalta la situazione (26-25). Caneva ribatte il tentativo dal centro di Mondovì e chiude il terzo set 27-25.

La Battistelli prende ulteriore fiducia, mentre la LPM Bam pare pagare mentalmente l’esito del terzo parziale. Allungo a firma Markovic, ace di Battistoni e 10-4. Biganzoli trascina le compagne, reazione Mondovì per l’11-7. Contrattacchi potenti di Rivero e Bici, 11-9. Sul punto del -1 infortunio al ginocchio per Tonello, che è costretta ad abbandonare il campo tra gli applausi di tutto il palazzetto. Un piccolo contraccolpo psicologico, Mondovì lo subisce: muro di Caneva e 13-10. Camperi, subentrata proprio a Tonello, restituisce il muro. Zanette e Saguatti allargano il divario, 16-11. Le monregalesi non vogliono cedere e si riavvicinano, ma quando Bici – la più in palla – sbaglia, il punteggio si fa pesante: 22-17. Markovic sigla il punto numero 24, poi è Zanette a far esplodere la festa di San Giovanni in Marignano.

Vincere davanti a questo pubblico straordinario e insieme ad una squadra che ha dato l’anima è meraviglioso – piange di gioia Elisa Zanette -. Un match difficilissimo, in cui abbiamo versato sudore e lacrime e in cui la squadra ha fatto la differenza. Per arrivare abbiamo seguito un percorso davvero faticoso, Mondovì poi era la nostra bestia nera. Con il sacrificio abbiamo centrato un traguardo indimenticabile“.

Purtroppo abbiamo commesso tanti errori, che di solito non facciamo – racconta Jessica Rivero, schiacciatrice della LPM Bam -. In una finale, una partita secca, può capitare. Anche l’impatto con un ambiente così carico forse ci ha fatto perdere la concentrazione. Abbiamo gestito male il finale del terzo set e poi abbiamo pagato nel quarto. Si deve imparare dagli errori, ci servirà per crescere in vista dell’ultima parte del Campionato“.

IL TABELLINO DELLA FINALE
BATTISTELLI S.G. MARIGNANO – LPM BAM MONDOVI’ 3-1 (25-23 24-26 27-25 25-18)
BATTISTELLI S.G. MARIGNANO: Markovic 13, Caneva 7, Zanette 25, Saguatti 15, Casillo 11, Battistoni 4, Gibertini (L). Non entrate: Giordano, Bordignon, Sgarbossa, Nasari, Gray. All. Saja.
LPM BAM MONDOVI’: Biganzoli 12, Tonello 12, Demichelis 4, Rivero 13, Rebora 8, Bici 25, Rolando (L), Camperi 2, Agostino, Costamagna. Non entrate: Mazzotti, Sciolla. All. Delmati.
ARBITRI: Bassan, Moratti.
NOTE – Spettatori 5.007, Durata set: 30′, 29′, 31′, 25′; Tot: 115′.

IL PROGRAMMA DELL’EVENTO
COPPA ITALIA A1

Sabato 17 febbraio, ore 15.30 (diretta Rai Sport + HD)
Imoco Volley Conegliano – Unet E-Work Busto Arsizio 3-0 (25-16 27-25 30-28)
In corso (differita Rai Sport + HD ore 22.30)
Seconda semifinale: Igor Gorgonzola Novara – Saugella Team Monza 3-2 (27-25 27-29 20-25 25-19 15-13)
Domenica 18 febbraio, ore 20.30 (diretta Rai Sport + HD)
Imoco Volley Conegliano – Igor Gorgonzola Novara  ARBITRI: Saltalippi-Santi  ADDETTO VIDEO CHECK: Bacchella

COPPA ITALIA A2
Domenica 18 febbraio, ore 17.30 (diretta LVF TV e Repubblica.it)
Finale: Battistelli San Giovanni in Marignano – LPM Bam Mondovì 3-1 (25-23 24-26 27-25 25-18)

COPPA ITALIA A2
L’ALBO D’ORO RECENTE

2008/09    CariparmaSiGrade PARMA
2009/10    APRILIA Volley
2010/11    Esse-ti LORETO
2011/12    Esse-ti La Nef LORETO
2012/13    IHF Volley FROSINONE
2013/14    Il Bisonte SAN CASCIANO
2014/15    Volksbank Sudtirol BOLZANO
2015/16    Volley 2002 FORLI’
2016/17    Lardini FILOTTRANO
2017/18    Battistelli SAN GIOVANNI IN MARIGNANO