Roma, 20 feb. (AdnKronos) – Enel, attraverso la controllata per le rinnovabili Enel Green Power Germany (Egp Germany), ha firmato un accordo con l’operatore eolico tedesco Enertrag Ag e la società svizzera di soluzioni di accumulo energetico Leclanché Sa per la costruzione e gestione di un impianto a batterie a ioni di litio da 22 MW a Cremzow, nello stato del Brandeburgo. Si tratta del primo impianto di storage di Enel in Germania, e i lavori di costruzione richiederanno un investimento di circa 17 milioni di euro. Lo rende noto il gruppo energetico italiano.
L’impianto di storage offrirà servizi di regolazione delle frequenze sul mercato della Primary Control Reserve (PCR) tedesco per stabilizzare rapidamente la rete, e sarà in seguito integrato con i parchi eolici di Enertrag. La prima sezione da 2 MW dell’impianto di Cremzow dovrebbe entrare in funzione nell’aprile 2018, mentre l’avvio dell’intero impianto è previsto entro la fine di quest’anno.
“L’impianto di Cremzow è un traguardo importante per noi poiché, dopo il successo di impianti simili in Italia e Cile, confermerà una volta di più i benefici dello storage per i sistemi energetici, in particolare in combinazione con le rinnovabili”, sottolinea Antonio Cammisecra, responsabile della divisione Global Renewable Energies di Enel, Enel Green Power (Egp). “L’accumulo di energia svolge un ruolo di crescente importanza per assicurare la stabilità della rete e apre la strada a un’adozione diffusa delle rinnovabili in tutto il mondo, facilitando la loro integrazione nelle reti elettriche”, aggiunge.