Roma, 23 feb. (AdnKronos) – “Vorrei uscire per qualche secondo dalla campagna elettorale rivolgermi a chi sicuramente non ci voterà perchè non ha l’età. Vorrei rivolgermi a chi non ha 18 anni, a quelli che dovrebbero essere i veri destinatari dell’impegno nella cosa pubblica. Gli under 18 sono quelli per cui lavoriamo, non sono clienti elettorali ma cittadini e mi rivolgo a tre di loro in particolare, i miei figli, questa è l’ultima campagna elettorale in cui nessuno dei 3 vota”. Lo ha detto Matteo Renzi in diretta Facebook da Firenze.
“Mi rivolgo a loro e ho scelto questo giorno per rivolgermi a loro perche, per noi che veniamo dagli scout, è un giorno speciale: il giorno del pensiero. Il mio gesto è quello di raccontare ai miei figli perchè continuo con più determinazione di prima a dedicare del tempo alla cosa pubblica”, ha aggiunto Renzi spiegando che chiese al presidente Giorgio Napolitano di giurare con il suo governo il 22 febbraio 2014 proprio per la ricorrenza della giornata scout.
“Sono fiero -ha proseguito- dei miei figli per come avete sopportato questi anni nonostante tensioni e fango e grande merito è della roccia della nostra famiglia, Agnese”.