Yousif Mirza

Yousif Mirza della UAE Team Emirates soddisfatto della prestazione realizzata nella seconda tappa del Dubai Tour

Animando la principale fuga della 2ª tappa del Dubai Tour (190 km da SkyDive Dubai a Ras Al Khaimah), Yousif Mirza ha dimostrato di essersi messo alle spalle la caduta che lo ha visto coinvolto nella prima frazione del Dubai Tour. Il campione nazionale emiratino si è unito, in avvio di corsa, a un’azione di altri 5 corridori, andando a vincere il primo traguardo intermedio e rimanendo in avanscoperta per 140 km. Il gruppo principale ha accelerato l’andatura nell’ingresso nell’emirato di Ras Al Khaimah, a 25 km dal traguardo, andando a riprendere prima Mirza e poi i restanti attaccanti. Lo sprint finale ha visto una intensa lotta tra tutti i migliori velocisti del gruppo, incluso Kristoff, giunto sul traguardo in 7ª posizione. Successo per Elia Viviani (Quick-Step Floors). Yousif Mirza ha così commentato la sua prestazione, come riportato dal sito della UAE Team Emirates:

“sono contento per essere riuscito a soddisfare le aspettative della squadra per la tappa di oggi. I direttori sportivi mi avevano assegnato il compito di provare ad andare in fuga, ho focalizzato l’attenzione su questo obiettivo e l’ho centrato. E’ stato emozionante pedalare in testa alla corsa, con tutti i tifosi a bordo strada a incitarmi. Sapevamo che sarebbe stato molto difficile per la fuga arrivare fino al traguardo, ho provato a dare l’assalto alla maglia di leader della classifica degli sprint intermedi: ho vinto il primo, ma purtroppo non sono riuscito ad aggiudicarmi il secondo, peccato perché mi avrebbe consentito di prendere la maglia”.

La 3ª tappa sarà ancora favorevole per i velocisti: dopo la partenza da SkyDive Dubai, il gruppo si dirigerà verso Fujairah, dove sarà posto il traguardo dopo 183 km di gara.