Roma, 19 feb. (AdnKronos) – Oltre 3 miliardi di euro le risorse da investire per la riqualificazione sismica ed energetica del patrimonio immobiliare dello Stato nei prossimi 10 anni e per la razionalizzzione degli spazi occupati dalla Pa. A indicare risultati e nuove sfide dell’Agenzia del Demanio è stato il direttore della stessa agenzia Roberto Reggi, alla presenza del premier Paolo Gentiloni e del sottosegretario al Mef Pier Paolo Baretta.
Con oltre 43.185 beni pubblici gestiti, per un valore di 60,5 miliardi di euro, l’Agenzia del Demanio ha assunto negli ultimi anni anche un ruolo di facilitatore nell’ambito dell’immobiliare pubblico dando supporto alle amministrazioni nelle operazioni di valorizzazione e riqualificazione dei beni.
“Il patrimonio efficientemente gestito genera sviluppo, posti di lavoro e riduzione della spesa pubblica”, sottolinea Reggi.