Rui costa
LaPresse/ Fabio Ferrari

Alberto Rui Costa proverà a vincere la quinta tappa del Tour of Oman, frazione adatta alle sue caratteristiche

Dopo la piazza d’onore ottenuta nella 3ª frazione, ancora segnali positivi da Rui Costa nel Tour of Oman. Il fuoriclasse portoghese ha concluso al 5° posto la 4ªtappa, Yiti-Ministry of Tourism (117,5 km), caratterizzata nel finale da tre passaggi sulla salita di Al Jabal Street, con ultimo scollinamento a 13,5 km dal traguardo. Rui Costa ha avuto la brillantezza necessaria per rimanere nelle posizioni di testa di un drappello selezionatosi nell’affrontare per la seconda volta la salita di Al Jabal Street, poi ha trovato un discreto spunto per chiudere la corsa nella top 5, alle spalle del vincitore Cort Nielsen e di Visconti (2°), Bettiol (3°) e Van Avermaet (4°). In classifica generale, il portoghese dell’UAE Team Emirates ha scalato una posizione, andando a occupare il 14° posto a 51? da Van Avermaet. Questa è l’analisi di Rui Costa, come riportato dal sito della UAE Team Emirates:

“sono abbastanza soddisfatto, essere ancora davanti è un buon segnale ed è un riscontro delle buone sensazioni che sto avvertendo in gara. Purtroppo ho dovuto recuperare dopo due forature, l’ultima a 20 km dal traguardo, comunque la squadra si è mossa bene anche nelle situazioni di emergenza. Domani, l’arrivo in salita di Jabal Al Akhdahr sarà un obiettivo di molti corridori: proverò a far valere la mia condizione, anche se sono consapevole che mi troverò a fronteggiare molti scalatori che pedalano già forte”.

Ordine d’arrivo 4ª tappa
1 Magnus Cort Nielsen (Astana) 2h57’36”
2 Giovanni Visconti (Bahrain-Merida) s.t.
3 Alberto Bettiol (BMC) s.t.
5 Rui Costa (UAE Team Emirates) s.t.