Alexandre Kristoff
AFP/LaPresse

Alexander Kristoff analizza la prima vittoria con la UAE Team Emirates realizzata nell’ultima frazione del Tour of Oman

Alexandre Kristoff
AFP/LaPresse

Giunge nell’ultima frazione del Tour of Oman (Al Mouj Muscat-Matrah Corniche, 135,5 km) il primo successo di Alexander Kristoff per la sua nuova squadra, l’UAE Team Emirates. In una traguardo che lo aveva visto vincitore anche nel 2016 e nel 2017, il campione europeo non ha rivali nella volata di un gruppo di circa 70 corridori, precedendo con un potente sprint Coquard, Nizzolo e Cort Nielsen. La tappa era stata condotta a lungo da una fuga di cinque corridori, l’ultimo dei quali (Cavagna) è stato riassorbito dal gruppo a 2,5 km dal traguardo. Ottima la preparazione della volata da parte dell’UAE Team Emirates e irresistibile la progressione di Kristoff, che riesce così a concretizzare la valida condizione maturata negli allenamenti invernali, nel Dubai Tour e nel Tour of Oman. Queste le dichiarazioni di Kristoff, che volerà negli Emirati Arabi Uniti per partecipare all’Abu Dhabi Tour:

“sono molto felice per aver conquistato la mia prima vittoria con l’UAE Team Emirates. Sento una grande fiducia da parte del team e ho sempre avuto grandi compagni al mio fianco in queste prime gare stagionali. Questo arrivo mi piace molto, avevo vinto qui già nel 2016 e nel 2017, sapevo quindi che quella di oggi sarebbe potuta essere un’ottima occasione per trovare il successo. La riunione tecnica con i direttori sportivi e i compagni, è stata molto accurata e abbiamo studiato ogni mossa per il finale, così in gara siamo stati perfetti nell’affrontare gli ultimi chilometri. I miei compagni hanno fatto un grandissimo lavoro, non avrei potuto chiedere di meglio, e da parte mia ho aggiunto la brillantezza delle mie gambe, che mi ha consentito di realizzare una bella volata”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE