Pomì Casalmaggiore
Storti G.

CEV Volleyball Cup: nella gara di andata dei quarti di finale la Pomì Casalmaggiore si arrende per 3-0 al Palmberg Schwerin

Nel giorno del compleanno di Valentina Zago, è una brutta VBC Pomì Casalmaggiore quella che perde per 3-0 contro l’SSC Plamberg Schwerin al PalaRadi di Cremona nell’andata dei quarti di finale di Cev Cup davanti a 1483 spettatori. La gara di ritorno si giocherà in Germania giovedì 1 marzo. La prima frazione inizia con una parallela di Lippmann ma Lo Bianco di prima intenzione pareggia i conti. Martinez blocca un muro avversario e fa 3-3. Le tedesche continuano a mantenere il proprio ritmo ma la Pomì c’è e Grothues trova una diagonale lunga: 4-4. Drews piega le mani del muro e sigla il punto del sorpasso 7-6. Nell’azione successiva Guiggi mette a terra una fast e manda tutti al primo time out tecnico 8-6. Si ritorna in campo ed è ancora la pisana a siglare il punto grazie ad un muro su Dumancic, 9-6. Martinez, imbeccata perfettamente da Lo Bianco, mette a terra una parallela che fa 12-10. Il primo ace della gara lo sigla Greta Szakmary che pareggia i conti 13-13 ma viene fischiata un’invasione alle gialloblu e la Pomì torna avanti. Schwerin spinge e si riporta avanti, parallela di Geerties e 16-14 manda tutti al secondo time out tecnico. Drews riporta la Pomì a -2 con una diagonale, 15-17. E’ Grothues a pareggiare i conti: 17-17 time out Schwerin. Ancora una parallela di Drews piega le mani del muro e riporta avanti Casalmaggiore ma è la stessa americana a fallire la battuta successiva, ennesimo errore rosa in battuta, 18-18. Le tedesche sfruttano il varco tra le mani del muro e siglano il 20-18, time out per coach Lucchi. Il capitano ospite Geerties sigla un ace e porta le sue sul 23-19 ma un’infrazione a rete riduce le distanze 20-23. Stevanovic e Martinez riportano Casalmaggiore a -1, 22-23 e time out per coach Koslowsi. Schwerin rimane avanti ma Capitan Stevanovic non ci sta, 23-24 in fast e 24 pari con un muro. Si va ai vantaggi, Stevanovic pareggia i conti 26-26. Lippmann sfrutta il piano di rimbalzo del muro e fa 28-27, ma la battuta di Hanke è lunga, 28 pari. E’ un set interminabile, Barfield sigla un ace e fa 31-30, ma Stevanovic pareggia i conti. Muro di Drews e la Pomì torna in vantaggio 33-32. Le tedesche però chiudono il set 35-33.

La seconda frazione inizia con un attacco vincente tedesco ed un ace di Geerties, ma Martinez accorcia 1-2. L’attacco di Barfield è fuori e la Pomì fa 3 pari, ma il muro ospite blocca Drews, 4-3 Schwerin. Dumancinc fallisce l’attacco e rimette tutto in parità 5-5. Si va al primo time out tecnico sul 8-5 per la formazione ospite. Si torna in campo ed è Drews a mettere a terra il pallone, 6-8. E’ Guiggi a ristabilire la parità in fast, 8-8. Entra Francesca Napodano per un piccolo infortunio a Sirressi, Starcevic fa 9-9. Le tedesche si portano sul 14-11 e coach Lucchi preferisce chiamare time out. Si torna a giocare ed è Martinez a mettere a terra il punto: 12-14. Hanke è più veloce del muro rosa e sigla il 17-12. L’SSC Schwering si porta sul 19-14, coach Lucchi inserisce Zago per Drews, Starcevic accorcia 15-19. Zago accorcia ancora con un ace, il primo rosa, e il coach ospite chiama time out sul 16-19. La Pomì c’è, continua in una lenta ma costante rimonta, Starcevic fa 18-19. Schwerin però non ci sta e il muro tedesco blocca Starcevic, 23-18. Martinez trova il punto del 20-24, ma un attacco delle tedesche difeso in modo confuso dalla Pomì fa 25-20. La terza frazione inizia in sostanziale parità con le formazioni che si sorpassano vicendevolmente, Greta Szakmary fa 4-3. Zago accorcia le distanze 5-6. E’ Stevanovic a pareggiare i conti con un pallonetto, 6-6. Dumancic trova un ace e manda tutti al time out tecnico sul 8-6. La formazione ospite tiene le redini del gioco e si porta sul 15-8, time out Pomì. Guiggi prova a tenere vivo Casalmaggiore, fast e 13-18 e Starcevic sigla un ace nella battuta seguente: 14-18. Dumancic porta le sue sul 23-15, coach Lucchi inverte la diagonale. Barfield mura un attacco rosa, ma è Lippman a chiudere il set 25-15 e il match per 3-0.

IL TABELLINO

Pomi’ CASALMAGGIORE – SSC Palmberg SCHWERIN 0-3 (33-35, 20-25, 15-25)
Pomi’ CASALMAGGIORE: Martinez 7, Balkenstein-Grothues 3, Guiggi 7, Drews 8, Lo Bianco 1, Stevanovic 10, Sirressi (L), Napodano (L), Starcevic 7, Rondon, Zago 4. Non entrate: Guerra, Zambelli. All. Lucchi.
SSC Palmberg SCHWERIN: Szakmary 15, Lippmann 22, Geerties 11, Hanke 6, Dumancic 8, Barfield 7, Carocci (L), Lohmann, Oluic. Non entrate: Bettendorf, Alanko, Schoelzel. All. Koslowski.
ARBITRI: Ivkovic, Folgar Fraga.
NOTE – Durata set: 36′, 30′, 24′; Tot: 90′.

CEV CUP – IL TABELLONE
QUARTI DI FINALE
IL PROGRAMMA DELLE GARE DI ANDATA

Yenisei Krasnoyarsk (RUS) – Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) 1-3 (16-25, 26-28, 25-23, 21-25)
Pomì Casalmaggiore – SSC Palmberg Schwerin (GER) 0-3 (33-35, 20-25, 15-25)
Dresdner SC (GER) – Allianz MTV Stuttgart (GER)  0-3 (23-25, 16-25, 17-25)
Uralochka NTMK Ekaterinburg (RUS) – Minchanka Minsk (BLR)  1-3 (25-20, 20-25, 22-25, 26-28)

CEV CUP – LA FORMULA
Come di consueto, la formula della CEV Volleyball Cup prevede turni a eliminazione diretta dai sedicesimi fino alla finalissima, con partite di andata e ritorno ed eventuale Golden Set da giocare sul campo della gara di ritorno in caso di parità di punti conquistati nel doppio confronto (tenuto conto che una vittoria per 3-0 o 3-1 attribuisce 3 punti a chi vince e 0 a chi perde, mentre il 3-2 ne attribuisce 2 a chi vince e 1 a chi perde).

CEV CUP – LE DATE
Quarti di finale:
Andata 20-22 febbraio
Ritorno 27 febbraio – 1 marzo

Semifinali:
Andata 13 marzo
Ritorno 20 marzo

Finale: 
Andata 3 aprile
Ritorno 10 aprile