LaPresse/AFP

Roger Federer ha superato il secondo turno dell’ATP di Rotterdam contro l’ostico Kohlschreiber: il tennista svizzero è ad una sola vittoria dal ritornare numero 1 al mondo

L’ATP di Rotterdam è il torneo di Roger Federer. Tutti gli occhi sono puntati sullo svizzero, più di quanto accada solitamente e il motivo è facile da intuire: in caso di semifinale, Federer tornerà ad essere numero 1 del ranking maschile. Dopo un esordio facile sul cemento olandese (liquidato Bemelmans in 49 minuti), Federer ha dovuto sudare nella sfida del secondo turno. Il tedesco Kohlschreiber si è rivelato un osso più duro del previsto. Il primo set, vinto da Federer al tie-break per 10-8 e durato ben 56 minuti, la dice lunga sotto questo aspetto. Lo svizzero ha dovuto faticare anche nel secondo: decisivo il servizio strappato al tedesco sul 6-5 che ha regalato a Federer l’occasione per chiudere l’incontro, capitalizzata al secondo match poin utile sul 7-5. Solo un’altra vittoria, da ottenere contro il vincitore della sfida fra Haase e Griekspoor, divide Federer dal ritornare n°1 al mondo.