Ancelotti
LaPresse/Reuters

L’ex team manager del Milan Ramaccioni torna a parlare dell’esonero da Bayern Monaco del suo grande amico Carlo Ancelotti

Ancelotti
LaPresse/Reuters

In rossonero hanno condiviso anni indimenticabili e tantissime vittorie prime: team manager uno, calciatore prima e allenatore dopo l’altro. Parliamo di Silvano Ramaccioni e Carlo Ancelotti. E oggi, proprio l’ex team manager del Milan Stramaccioni ha parlato così ai microfoni di RMC Sport, svelando alcuni retroscena relativi all’esonero dell’amico Ancelotti al Bayern Monaco. Queste le sue parole:

“Non ci sono aggettivi sufficienti per descrivere Carlo. Questa storia col Bayern mi fa soffrire, avrà avuto un nemico interno potente anche perché via lui sono tornati subito a girare. E non esiste la magia nel calcio… Lui ha sempre saputo controllare tutto alla grande al Milan, soprattutto nelle Coppe. I grandi allenatori conoscono il suo spessore”.