LaPresse/REUTERS

Interrogato sulla questione Coutinho, Pochettino si è augurato che non accada la stessa cosa con Harry Kane

Pochettino - Lapresse
Pochettino – Lapresse

Meglio un Harry Kane alla Francesco Totti che alla Philippe Coutinho. Se lo augura Mauricio Pochettino, rimasto spiazzato come molti dal trasferimento del brasiliano al Barcellona per 160 milioni di euro. “Penso che questo la dica lunga su come va il calcio oggi, su quanto sia difficile per un club trattenere il suo giocatore migliore – l’analisi del tecnico del Tottenham – il Liverpool e’ uno dei migliori club di sempre e nel mondo ma guardate cosa succede quando un giocatore come Coutinho vuole andare via. E’ successo lo stesso allo United con Ronaldo, alla Juve con Zidane, al Barcellona con Figo, e’ dura trattenere qualcuno che vuole andare via“. E inevitabilmente il pensiero va alla situazione di Kane.

Penso che Harry sia speciale, ama il Tottenham, lo sente sulla sua pelle, ma dobbiamo stare attenti ed essere intelligenti nel gestirlo, il giocatore deve scegliere di rimanere qui, non puoi forzare nessuno a rimanere. Il nostro lavoro e’ cercare di lavorare insieme e ottenere tutti quello che vogliamo. A Kane ho detto che mi ricorda Totti. Solo pochi, speciali calciatori possono trascorrere l’intera carriera nella stessa squadra e penso che Harry possa essere quel tipo di calciatore, perche’ ama il Tottenham. Ma nel calcio niente e’ sicuro, la verita’ e’ che il presente e’ domani e non sai cosa succedera’“. (ITALPRESS)

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE