Starace e Bracciali assolti dall’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva: i due non hanno truccato alcun match secondo il tribunale di Cremona

Nella giornata di oggi, si è conclusa una torbida vicenda che ha macchiato il tennis italiano. Il Tribunale di Cremona ha assolto dall’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva gli ex tennisti azzurri Daniele Bracciali e Potito Starace e l’ex ds del Perugia Calcio, Roberto Goretti. I due ex tennisti erano stati accusati di aver truccato dei match internazionali, dalla fine del 2007 all’estate del 2011. Secondo il tribunale di Cremona però il fatto ‘non sussiste’ e dunque, dopo essere stati precedentemente rinviati a giudizio, oggi è arrivata l’assoluzione definitiva.