NBA – DeRozan furioso, ancora gli arbitri nel mirino: “contro i Warriors giocavamo 5 vs 8, avete visto tutti cosa hanno fatto”

DeMar DeRozan furioso dopo la sconfitta contro Golden State: la stella dei Raptors ha puntato il dito contro l’operato degli arbitri

Stagione ricca di polemiche, come non mai, per la classe arbitrale. Ancora una volta da est si alza un gran polverone, ma questa volta non è LeBron James a puntare il dito contro i direttori di gara, bensì DeMar DeRozan. La stella dei Raptors è uscito dal campo letteralmente imbufalito dopo il ko contro i Warriors, arrivato per soli 2 punti dopo una gran rimonta che li ha visti partire da -27. A far ancora più male è come questa rimonta si sia fermata: nei secondi finali, gli arbitri hanno inizialmente concesso una rimessa ai Raptors, cambiando poi la decisione per un dubbio tocco dello stesso DeRozan (probabilmente anche oltre la linea), negando ogni possibilità di rimonta ai canadese. DeRozan ha espresso tutta la sua rabbia:

“è frustrante essere in campo e percepire di giocare 5 vs 8. È proprio quello che sentivo. Punto. Alcune di quelle chiamate sono state semplicemente terribili. Fine”.