LaPresse/Reuters

I giocatori dei Cavs non avrebbero gradito il comportamento di Kevin Love dopo il match contro OKC: situazione ‘discussa’ durante una riunione di spogliatoio

La situazione in casa Cavs non è di certo delle migliori. Dopo i pessimi risultati ottenuti nelle recenti partite, la squadra ha il morale sotto le suole, la panchina di Tyronn Lue scricchiola e nemmeno il solito LeBron James sembra riuscire a tirare fuori i suoi da questa situazione complicata. Come se tutto ciò non bastasse, l’armonia nello spogliatoio è stata messa a dura prova da un’aspra contestazione. Secondo ESPN, diversi giocatori, guidati da Isaiah Thomas, hanno puntato il dito contro Kevin Love. A finire al centro di un aspro dibattito sarebbe stato il comportamento di Kevin Love successivo alla sconfitta contro OKC: il ragazzo avrebbe lasciato il palazzetto prima del termine del match, poiché infortunatosi (in maniera non eccessivamente grave) dopo 3 minuti di impiego, non presentandosi nemmeno all’allenamento della domenica. Durante la riunione di spogliatoio, Love avrebbe chiarito la sua posizione ai compagni che avrebbero accettato le scuse. Incalzato dai media in merito alla questione, LeBron James ha però preferito glissare con un: “non ne voglio parlare”. Che la situazione non sia ancora completamente risolta?

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE