davide formolo
Credits: @davide formolo

Il neo corridore della Bora Hansgrohe, Davide Formolo loda le qualità del tre volte campione del mondo Peter Sagan

davide formolo
Credits: @davide formolo

Davide Formolo sarà uno degli uomini di maggior fiducia della Bora Hansgrohe per questa stagione. Il passista della squadra tedesca avrà il compito di aiutare Rafal Majka nelle principali corse WorldTour e di provare a vincere qualche gara. Nel 2017 Davide Formolo ha chiuso in decima posizione il Giro d’Italia e ha cercato a più riprese una vittoria di tappa. L’ex ciclista della Cannondale Drapac nel 2015 ha vinto una frazione della grande corsa a tappe e nel 2018 ha intenzione di regalare un successo alla Bora Hansgrohe. Davide Formolo ha spiegato i motivi dell’addio alla Cannondale Drapac, come riportato dal Corriere dello Sport:

“non è stata una scelta facile, dopo quattro anni alla Cannondale mi sembrava di essere a casa mia. Ho voluto uno scossone per vedere se riesco a fare quel piccolo step per arrivare fra i primi”.

Davide Formolo correrà col tre volte campione del mondo Peter Sagan. La Bora Hansgrohe ha intenzione di aiutare sempre più lo slovacco e per questo motivo ha ingaggiato Daniel Oss. L’azzurro ha raccontato un aneddoto sullo slovacco:

“ci conoscevamo già, avevamo fatto un anno assieme alla Liquigas. Ogni tanto parliamo in dialetto veneto. È impressionante perché ha mantenuto la stessa spensieratezza che aveva da ragazzino. I tre mondiali consecutivi sono un dettaglio, passano quasi in secondo piano con lui. Sagan non fa più parte del ciclismo, è il ciclismo che fa parte di lui”.

Davide Formolo è un corridore dall’ampio margine di miglioramento. Il ciclista in questa stagione vorrebbe dire la sua e magari puntare alla vittoria della maglia scalatori di uno dei tre grandi giri. Intanto il ciclista della Bora Hansgrohe ha svelato in quale grande corsa a tappe sarà sarà presente:

“il mio programma arriva al Giro d’Italia. Ma dovrei fare anche la Vuelta. So che Cassani crede molto in me, ha sempre parole molto belle nei miei confronti, questo mi fa ben sperare”.

Tra i rimpianti di Davide Formolo c’è la Liegi-Bastogne-Liegi. Il ciclista della Bora Hansgrohe ha spiegato cosa è successo: 

“ogni tanto si. Ho sbagliato nell’ultima salita, pensavo che fosse più facile. Ma era la prima volta. È lunga 260 chilometri, e come fare un grande giro in un giorno solo. Quando arrivi alla ?ne magari ci sono ancora cento corridori ma se guardi bene i gruppi sono tre: ci sono quelli che aspettano soltanto di dare la zampata giusta, quelli che aspettano soltanto il momento dell’attacco per staccarti, e quelli che sono già morti”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE