F1, Todt e quel retroscena relativo alla ruotata di Baku: “vi dico perchè ho graziato Vettel”

LaPresse

Jean Todt è tornato a parlare della ruotata rifilata da Vettel a Hamilton nel corso del Gp di Baku, svelando il motivo che lo ha indotto a graziare il tedesco

LaPresse/Photo4

Una delle scene più sorprendenti del Mondiale 2017 di Formula 1 è stata senza dubbio la ruotata sferrata a Baku da Sebastian Vettel a Lewis Hamilton, colpevole di aver messo in atto un ‘brake test’ in regime di safety car. Una situazione che sarebbe potuta costare carissima al tedesco, graziato da Jean Todt dopo un colloquio privato avvenuto con il pilota. A distanza di qualche mese, il presidente della FIA è tornato sulla questione, svelando ad Auto Bild i motivi che lo hanno spinto verso quella decisione:

“Per quanto mi riguarda sono piuttosto tollerante, on amo giudicare il comportamento delle persone senza prendere in considerazione le emozioni che si possono provare nell’abitacolo. Riesco a confrontarmi molto bene con quel genere di situazioni essendoci passato con Michael Schumacher. Pensate a quanto accaduto nel 1997 a Jerez de La Frontera, o a Montecarlo 2006 quando fece quella stupida azione durante le qualifiche. Tutti i piloti hanno delle debolezze e se capiscono che certi atti non avrebbero dovuto compierli, bisogna perdonarli. E’ così che ho ragionato per quanto concerne Baku con Seb”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30314 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery